Maltrattamenti, calciatore sotto accusa

È accusato di maltrattamenti e comportamenti vessatori ai danni di una ragazza, ai tempi delle presunte violenze la sua compagna. Antonio Auriemma, calciatore cagliaritano di 22 anni, ex di Olbia, Sanremese e con un passato nelle giovanili del Cagliari, è finito sotto indagine per maltrattamenti risalenti, secondo l’accusa, al periodo tra il 2016 e 2017 quando militava nell’Olbia. “Abbiamo contezza dell’indagine in corso – hanno dichiarato i legali del calciatore,Filippo Pirisi e Giambattista Alimonda all’Unione Sarda – e certi dell’estraneità del nostro assistito ai fatti che gli vengono contestati, attendiamo con fiducia l’esito dell’inchiesta in corso”.

Tanti i punti interrogativi della vicenda, che è comunque ad una fase embrionale e tutta da verificare, con il calciatore che si ritiene estraneo alla ricostruzione effettuata dall’accusa. Auriemma in carriera ha indossato le maglie di Bologna e Cagliari (entrambe nel settore giovanile), prima di passare all’Olbia, Nuorese e Sanremese, prima di ricominciare in Sardegna, tra Guspini e Monastir Kosmoto.