Maran: “Siamo la sorpresa del campionato”

Il tecnico del Cagliari Rolando Maran ha commentato così nel post-gara della Sardegna Arena dopo la vittoria sul Bologna.

“Siamo partiti bene, con un ritmo incredibile, nella ripresa abbiamo trovato continuità in attacco- le parole in sala stampa-. Abbiamo fatto tre gol in un tempo, abbiamo sigillato la partita a nostro favore e con personalità. Continuiamo a essere in crescita, non ci precludiamo nulla: viviamo la classifica con entusiasmo, insieme ai nostri tifosi che creano un clima davvero bello. Nel primo tempo siamo stati troppo frenetici, non ci siamo messi nelle condizioni di uscire giocando. Non serve frenesia ma lucidità, confidando in quello che abbiamo provato anche in settimana. Nel secondo tempo siamo stati molto più lucidi, poterci parlare all’intervallo è stato utile per noi”

“Condizione atletica? “Non ho voluto cambiare tanto per dare continuità ai ragazzi. Nandez ha preso una botta alla testa nel primo tempo ed era un po’ confuso, ma è voluto restare in campo. Nainggolan si sta divertendo, sta crescendo e sta alimentando tutto questo: sta facendo crescere la personalità di tutta la squadra, cui vanno dati tutti i meriti”.

“La classifica è sorprendente, ma non ci precludiamo nulla- prosegue ai microfoni di SKY-. Noi ci proviamo e in questo periodo sta andando bene, siamo consapevoli che tutto passa per il nostro lavoro. Abbiamo vinto in rimonta e il Bologna mette in difficoltà tutti. Lo staff lavora al meglio per dare il proprio contributo, perché le cose funzionino tutto deve essere perfetto. Lavoriamo per crescere e questi ragazzi hanno una gran voglia di applicarsi e allenarsi. Simeone? Un attaccante completo che fa bene tutte le fasi: deve migliorare un po’ nella rifinitura perché a volte fa qualche scelta sbagliata, ha ancora grandi margini”.

“Abbiamo mostrato una grande personalità oggi- prosegue in zona mista-. Abbiamo trovato una identità di gioco e quando hai identità è più facile trovare anche i risultati. Oggi siamo andati sotto ma nonostante questo con grande voglia abbiamo ribaltato il risultato. E il Bologna era un avversario molto ostico che mette in difficoltà tutti. Classifica? Dobbiamo alimentare questa follia, questo entusiasmo per vivere serate come questa. Anche nel primo tempo, gol a parte, siamo partiti molto bene poi ovvio nel secondo siamo stati lucidi e cinici in avanti e si è vista la differenza. 8 turni senza perdere? Non guardiamoci indietro ma viviamo di partita in partita. Se guardiamo la classifica comunque siamo la vera sorpresa del campionato. Dove dobbiamo migliorare? Non accontentarsi proprio ora”.

dagli inviati  Francesco Aresu e Roberto Pinna

Sponsorizzati