“Con Radja al top possiamo crescere”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Intervenuto alla trasmissione Tutti Convocati di Radio 24, il mister del Cagliari Rolando Maran ha fatto un bilancio dei primi mesi della stagione rossoblu.

“Nel campionato italiano non è semplice stare semplice nella parte sinistra della classifica: noi ci proviamo con impegno e forza anche per festeggiare un anno importante per noi e i tifosi. Vogliamo renderli orgogliosi, è uno dei nostri obiettivi che ci siamo prefissati: stare davanti a squadre importanti è già qualcosa eccezionale in questo momento. Cercheremo di vivere settimana di settimana e dare soddisfazione ai nostri tifosi”. 

Su Nainggolan: “Radja è qui per fare la differenza, è un giocatore importante che è arrivato con uno spirito importante: non si è mai tolto la maglia e la sente particolarmente. Peccato per questo piccolo infortunio che l’ha un po’ fermato, da lui ci aspettiamo molto ed è importante per i compagni anche se i risultati si fanno di squadra. Con lui però la squadra può crescere ancora, insieme a lui possiamo fare ancora di più del nostro massimo”.

Sugli obiettivi: “Ripeto stare nella parte sinistra sarebbe uno Scudetto vinto per noi. Per noi l’anno del centenario e l’anniversario dello Scudetto non deve essere una pressione, ma un’identità: vogliamo portare questa società a crescere, abbiamo un presidente lungimirante e dobbiamo andare avanti così. Io pacato e che non cerco alibi? Si dobbiamo dare un buon esempio”.