Maran: “Cerri titolare? Ci sto pensando”

Consueta conferenza stampa della vigilia di Rolando Maran ad Asseminello: il tecnico trentino ha presentato la trasferta del Cagliari a Reggio Emilia contro il Sassuolo.

“Sicuramente c’è molto entusiasmo e la partecipazione della squadra intera: aumentano l’autostima del gruppo, sarà una settimana molto corta, ma non ci scoraggiamo: vogliamo andare a Sassuolo, sarà un bel test”. 

Sul caso Nandez: “”Nahitan si allena regolarmente e queste cose non entrano in campo. Stamattina però ha preso una botta e vedremo se riuscirà ad esserci: a ora però è convocato. Non abbiamo parlato affatto di un eventuale trasferimento, io non me ne curo nemmeno: a me basta che si alleni regolarmente e bene. Non ci sono problemi”. Poi taglia corto ad altre domande dei giornalisti: “Penso di non avere altro da dire su Nandez: Faccio l’allenatore e alleno questi ragazzi, devo fare il massimo su questo. Se ci sono altre risposte da dare, non sarò certo io a darle”.

Sulla gara di Coppa Italia: “Una conferma di quello che vedevo in allenamento: tutti sanno che possono dare il proprio contributo e lo hanno dimostrato con la Sampdoria”.

Ci saranno tre partite in sei giorni per il Cagliari: “Credo che farò delle scelte guardando le condizioni fisiche, ma onestamente siamo riusciti a portare la squadra in condizione ottimale”. 

Sfida tra filosofie diverse quelle tra Maran e De Zerbi: “Io credo che ci sono allenatore che vanno in campo e basta: è più fuori che si disucte su questo, non c’è un partito che prevale su un altro. Ognuno deve usare al meglio il potenziale della squadra, non credo ci siano delle etichette. Il Sassuolo ha grande potenziale, innestano ogni anno giocatori di qualità: abbiamo visto quanto siano temibili, hanno bloccato la Juventus a Torino non per caso”. 

Con Cerri in fiducia e Simeone che appare un po’ stanco, è possibile un cambio in attacco: “Sto tenendo tutti in considerazione. Probabilmente chi ha giocato meno ha più difficoltà per il recupero dopo la partita, dato che abbiamo soprattutto giocato e non ci siamo allenati molto. Devo valutare tutto questo”.

dall’inviato Roberto Pinna

avatar
500

Sponsorizzati