Maran: “Andiamo a testa alta”

Il tecnico del Cagliari Rolando Maran ha commentato così la sconfitta con la Lazio.

“Se avessimo chiuso la gara staremmo parlando di una partita diversa. Purtroppo  abbiamo avuto 6 o 7 occasioni davanti al portiere e da parte loro ho visto poco; credo che abbiamo creato più della Lazio se andiamo a vedere le occasioni. Abbiamo costruito tanto, i ragazzi hanno fatto una partita gagliarda. Il recupero? Ho visto partite dove il VAR interveniva due o tre volte e il recupero non era così ampio; mi auguro che sia sempre così il regolamento anche in altre occasioni”.

“Questi ragazzi hanno dato tutto anche oggi, siamo amareggiati ma siamo consapevoli che dobbiamo continuare così- prosegue il tecnico-. Ne parleremo domattina con i ragazzi, ora siamo troppo arrabbiati. Peccato, abbiamo avuto tante occasioni: abbiamo avuto coraggio a giocarcela, ma abbiamo trovato una Lazio competitiva che non ha mai mollato come noi d’altronde. Oggi usciamo sconfitti a testa alta. Abbiamo fatto tre cambi forzati e anche Cacciatore mi ha chiesto il cambio, abbiamo giocato in 10 negli ultimi istanti. Cacciatore non riusciva più ad accorciare sull’avversario, sarebbe potuto finire in maniera diversa forse. Comunque oggi devo fare i complimenti ai ragazzi, abbiamo preparato bene la gara e loro si sono applicati”.

L’allenatore rossoblu prosegue poi in sala stampa: “La Lazio ci ha costretto ad abbassarci, ma non significa che ci sia stata una difesa a oltranza. Le occasioni sprecate? Deve servirci da lezione: abbiamo sfidato una squadra che veniva da 7 vittorie di fila, ma fino al 90′ Rafael non ha fatto grandi interventi. Abbiamo fatto la partita che avevamo preparato, ma questo non ha cambiato il nostro approccio. Abbiamo corso tanto, questo è indubbio. Abbiamo sopperito con dinamismo e corsa, ma non è bastato”.

dall’inviato Francesco Aresu

avatar
500

Sponsorizzati