Maran: “Vittoria da uomini veri”

La disamina dell’allenatore del Cagliari dopo la vittoria in rimonta contro il Parma.

“E’ una vittoria che meritavamo – dice Rolando Maran – Ha detto bene Pavoletti parlando di vittoria da uomini veri, come avevo chiesto. Anche oggi si era messa male, siamo rimasti lucidi e in partita nonostante le difficoltà e l’infortunio di Pellegrini. Abbiamo concesso poco al Parma, che in trasferta è sempre ostico, ma i ragazzi hanno tirato fuori una prova di grande cuore. Non era semplice, complimenti a tutti”.

“Non ho mai avuto dubbi sul valore di questi giocatori. Con l’uscita di Pellegrini avevamo nove elementi fuori. Nel momento più difficile abbiamo tirato fuori gli attributi, senza perderci d’animo. Eravamo partiti bene, abbiamo subito gol al primo tiro parmense, la grande fiducia reciproca tra tutte le componenti ha fatto sì che ne venissimo fuori. Oggi abbiamo messo il primo di tanti mattoni da saldare. I giocatori più esperti hanno dato sicuramente una grande mano. Penso che una vittoria in questo modo, così adrenalinico, possa darci una bella spinta”.

Sembrava un film già visto. “Siamo stati bravi a non abbatterci, reagendo. Speriamo che possa essere la gara del cambiamento. Meritavamo questi tre punti, ci volevano davvero”. Sulle condizioni di Pellegrini: “Non dovrebbe essere nulla di grave”, dice Maran, che poi ha incontrato Giulini nel corridoio. “Era contento come tutti noi, in un momento difficile. Abbiamo messo il primo mattoncino per uscire dal momento complicato. In un primo momento anche io ho pensato di porre rimedio ai problemi cambiando strada, ma il nostro sentiero è questo che si è visto oggi, combattendo e rimanendo lucidi, non snaturandoci e cercando sempre il gioco e la logica”.

Oggi fuori Srna e Bradaric, fino a qualche tempo fa colonna portante. “Nell’arco di un campionato ci sono fasi dove i giocatori hanno più o meno brillantezza. Darijo e Filip saranno ovviamente ancora importanti per noi. E’ normale cambiare e cercare il momento migliore di ciascuno”. A chi somiglia Pavoletti? “Sicuramente quello con Bierhoff è un paragone azzeccato, oggi c’era un altro grande colpitore di testa come Inglese, che conosco bene. Secondo me le squadre che hanno questi giocatori traggono un bell’aiuto”.

Francesco Aresu

CLICCA QUI | Cronaca e tabellino di Cagliari-Parma 2-1

CLICCA QUI | Le parole di Pavoletti dopo il match

CLICCA QUI | Il Cagliari saluta da lontano la Curva ostile