agenzia-garau-centotrentuno

“Spazio a chi mi dà garanzie”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

La carica del tecnico rossoblù in vista del match di domani pomeriggio contro il Genoa, disperatamente a caccia di punti salvezza.

“Quest’anno è capitato spesso che, una volta trovata l’alchimia tattica, sia arrivato uno stop per qualche giocatore che ci ha costretto a ripensare qualcosina”. Dietro il Cagliari corrono in tanti e la situazione salvezza è intricata. “Nei finali di stagione è normale che tutti diano il massimo. Noi abbiamo perso tre gare di fila in modo diverso, bisogna essere forti delle nostre convinzioni senza guardare agli altri. Sin dall’inizio avevamo detto che questo è un campionato bello e avvincente. A due giornate dalla fine possiamo dire che ci avevamo azzeccato. Nessuno molla, tutti hanno la caratura tecnica per metterti in difficoltà”.

Castro è tornato con un assist e sembra in crescita. Difficile però che parta da titolare, spiega Maran: “Non mi aspettavo nemmeno io che tornasse così in fretta, può aumentare il suo minutaggio in queste due gare, purtroppo ci sono solo quelle”. Maran spiega anche che “non è che nelle scorse settimane si sia dato spazio a chi aveva giocato meno per un regalo, ma perché in certi momenti è giusto coinvolgere chi ha più forza mentale. In queste due gare che rimangono giocherà chi mi dà più garanzie e lavora in un certo modo in settimana. Pellegrini distratto dai Mondiali Under 20? Assolutamente no, sta lavorando al meglio”.

Out Faragò e Ceppitelli, ci sono ballottaggi particolari o dubbi specifici? “Abbiamo lavorato bene – taglia corto Maran – l’idea di formazione è chiara, al di là di dubbi che mi porterò sino alla fine più che altro per cautela”. Tra le ipotesi di formazione c’è anche Cerri-Pavoletti. “Tutte le coppie hanno peculiarità che possono essere sfruttate, tra queste c’è anche la coppia con Alberto e Leonardo”. Ci sono timori per la contestazione dei tifosi del Genoa? “Deve diventare una forza per noi”, dice Maran, che poi esprime rammarico per il KO di Roma. “E’ la sconfitta che, tra le tre incassate, mi fa più dispiacere. Contro la Lazio abbiamo affrontato una squadra tosta, si è visto mercoledì in Coppa Italia. A Roma non abbiamo fatto quello che sappiamo, al di là della forza dell’avversario”.