Maran: “Walukiewicz è pronto, allo Stadium con personalità”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Prima conferenza del 2020 per Rolando Maran che ha presentato la partita tra Juventus e Cagliari nella sala stampa del centro sportivo di Asseminello.

L’esordio sulle condizioni della squadra:“Ho visto la carica che mi aspettavo e volevo alla ripresa, la squadra aveva bisogno di una sosta per avere le energie giuste per affrontare questo nuovo percorso”.

Sulle scelte in difesa: “Walukiewicz è pronto, ha aspettato il suo momento lavorando e ho intenzione di dargli questa opportunità. Convocherò anche Carboni e Ciocci, per loro sono le prime esperienze con i grandi in un ambiente come quello di Torino: sarà un premio per loro è un premio e penso che farà bene avere un impatto del genere”.

Sul potenziale della Juventus: “Tutte le settimane lavoriamo su degli  accorgimenti per affrontare gli avversari. Noi non dobbiamo cambiare la nostra dimensione e non cambiarlo nemmeno di fronte a una squadra straordinaria. Siamo convinti che possiamo fare bene. Dovremo essere bravi ad avere il coraggio giusto e una buona propositività: su questo aspetto non dobbiamo assolutamente manca. In un anno così importante è giusto debuttare così con una grande partita. Ci vorrà personalità e coraggio per fare bene, ma sono componenti che abbiamo avuto per tutta questa parte della stagione. Ogni partita ha una storia a sé, la sconfitta in Supercoppa non può darci un metro sulla forza della Juventus. Troveremo una squadra più corta rispetto a quella di Allegri, ma le caratteristiche dei giocatori sono le stesse”.

Sugli assenti: “Ragatzu è fuori per una tonsillite, mentre Castro ha qualche minuto sulle gambe ma non è al meglio perché ha fatto pochi allenamenti. Il suo rientro è comunque una buona notizia, perché da chance in più per leggere la partita”.

Sul mercato: “Un sostituto di Ceppitelli? Il direttore ha chiarito in conferenza stampa cosa vogliamo: siamo abituati alle voci del mercato, noi abbiamo i paraocchi e ci concentriamo sul campo”.

Sui singoli: “Nainggolan lo vedo lavorare allo stesso modo, lo vedo sereno. Olsen? Ha fatto bene fino a quandò non è stato squalificato, per noi il suo rientro è un valore aggiunto”.

dall’inviato Matteo Piano

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti