Mariotti: “Obiettivo migliorare di partita in partita”

Il mister della Torres Marco Mariotti ha commentato così la vittoria sul Budoni. 

“L’anno scorso la Torres si è salvata solo al playout, noi ripartiamo da lì: non abbiamo una squadra per stravincere ogni gara e ci sono altre squadre più forti di noi, ma il campionato ha le sue sorprese come oggi che abbiamo visto il Trastevere super favorito è stato battuto in casa dalla Vis Artena. Penso sia giusto soffrire e sono felice che la squadra abbia vinto: meglio vincere quando non si gioca bene che convincere col gioco e non fare risultato come col Latte Dolce. Abbiamo avuto molte chance nel primo tempo, poi nella ripresa siamo riusciti a sbloccarla: non era facile come sembrava perché chi è in inferiorità numerica si richiude dietro. Colombo non ha fatto una parata, mentre abbiamo creato tanto come domenica scorsa dove non avevamo fatto risultato: credetemi non è facile portare a casa il risultato in queste occasioni, ma vorrei vincere ogni partita così anche giocando male. Nessuno ci ha chiesto di vincere, ripeto che non siamo una squadra che deve stravincere il campionato: non abbiamo fatto investimenti enormi, ma vogliamo migliorare partita dopo partita e fare un campionato dignitoso. Fin qui abbiamo perso solo una partita immeritatamente di quelle ufficiali: oggi sono felice del risultato. Forse i ragazzi hanno avuto un po’ troppa convinzione di aver vinto già la partita quando siamo rimasti in 11 contro 10 e quando non segni e il tempo passa, il pallone incomincia a scottare: avevamo troppa foga e voglia di fare. Massimo rispetto per il Budoni, trovo che abbiano fatto una bella partita e abbia lottato su ogni pallone. Hanno fatto la partita che dovevano fare. Oggi mi prendo i tre punti, ma so che devo gestirla meglio per fare il salto di qualità: a volte abbiamo giocato troppo individualmente e ci sono aspetti su cui dobbiamo lavorare. Siamo stati bravi a colpirli quando inevitabilmente sono un po’ calati. Penso che nel calcio non si è fenomeni quando si vince e scarsi quando si perde, bisogna avere equilibrio. C’è da soffrire e lavorare, ora abbiamo il Lanusei e non dobbiamo guardare il risultato di oggi perché loro hanno diverse certezze nonostante abbiano cambiato tanto”. 

dall’inviato Francesco Mura

Sponsorizzati