Mattiello: “Io nuovo Agostini? Perché no?”

Le prime parole del nuovo acquisto del Cagliari al sito ufficiale del club rossoblù.

“Sensazioni positive, conoscevo già alcuni dei miei nuovi compagni e soprattutto il mister che ha fatto tanto per volermi. Mi hanno fortemente voluto, quindi questo è già un buon punto di partenza: una società storica che gioca bene, ogni che son venuto a Cagliari ho perso, perché è uno stadio difficile ma quest’anno ho la possibilità di giocarci non da avversario. Per me e per il gruppo l’obiettivo è prepararsi al meglio a livello fisico, mentale e tecnico per arrivare bene al via, pensando a fare bene”. 

Sul ruolo: “Mi reputo un giocatore duttile e in grado di fare più ruoli. Sono un giocatore di corsa cui piace giocare sulla fascia, sia destra che sinistra. So che a mister Maran piace giocare a 4, avere un po’ di campo davanti potrebbe agevolarmi. Infortuni? Avrei preferito non averli, ma ho imparato a tenere duro. Mi hanno forgiato come carattere, sono una persona migliore rispetto a prima”. 

Paragoni importanti: “Io toscano come Agostini? So che è una persona importante qui a Cagliari, spero di rimanere il più a lungo possibile e di lasciare un bel ricordo come fatto da lui tempo fa”. 

Sponsorizzati