agenzia-garau-centotrentuno
Matteo Tramoni in azione | Foto Gianluca Zuddas

Mercato Cagliari | Fatta per i Tramoni al Pisa, è casting terzino sinistro

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
sardares-sidebar

Uno degli affari in uscita che ha tenuto banco negli ultimi giorni è pronto a essere finalizzato. La giornata di domani 17 agosto, infatti, dovrebbe essere quella del passaggio dei fratelli Matteo e Lisandru Tramoni dal Cagliari al Pisa. Una trattativa confermata prima dalle scelte di Liverani per la trasferta di Como, con il più grande dei due corsi rimasto fuori dalla lista dei convocati, poi dal direttore generale dei nerazzurri Giovanni Corrado dopo la sconfitta contro il Cittadella.

Semaforo verde
“Gli arrivi? Su Tramoni posso dire che siamo vicini”, queste le parole del dirigente del Pisa dopo la gara persa contro i veneti sabato 13 agosto. E le parti, dopo pochi giorni di riflessione, hanno trovato la quadra per la conclusione del trasferimento. I nerazzurri verseranno nelle casse del Cagliari 4,5 milioni di euro per entrambi i giocatori, con Matteo Tramoni pronto a mettersi a disposizione dei nerazzurri dell’ex allenatore rossoblù Rolando Maran, mentre Lisandru Tramoni verrà successivamente girato in prestito al Mantova nel girone A di Serie C. In Lombardia ritroverà Bruno Conti Jr., attualmente infortunato dopo la recente operazione e già protagonista della trattativa con il Verona assieme proprio a Lisandru Tramoni. Un affare che accontenta tutti, il club di Tommaso Giulini che mette a bilancio un’importante plusvalenza, il Pisa che porta a casa due giocatori cercati da settimane e infine i due fratelli Tramoni, con Matteo che troverà quello spazio che sembrava mancargli in Sardegna e Lisandru che pone fine alla querelle per il mancato rinnovo del contratto in scadenza nel 2023. Per il Cagliari, inoltre, anche la possibilità di raccogliere i dividendi di un’eventuale cessione futura, con l’inserimento nell’accordo di una percentuale sulla futura rivendita che dovrebbe essere intorno al 15% in favore del club rossoblù.

Caccia al terzino
Cagliari che ha già regalato a Liverani il sostituto del partente Matteo Tramoni. Vincenzo Millico, arrivato dal Torino a titolo definitivo, ha infatti firmato un contratto annuale con opzione in favore del club rossoblù per un allungamento fino al 2026. Oggi sia per l’esterno offensivo ex Cosenza che per l’altro nuovo innesto Alberto Dossena dovrebbe esserci il primo allenamento agli ordini del tecnico romano in vista della gara di domenica 21 agosto alle ore 20 e 45 contro il Cittadella alla Unipol Domus, valida per la seconda giornata di Serie B. Con l’arrivo di Dossena, ecco che potrebbe avvicinarsi sempre di più il passaggio di Salvatore Boccia alla Turris del suo ex allenatore nella Primavera e nell’Olbia Max Canzi. Resta sempre aperto invece il nodo terzino sinistro, con Obert e Carboni che restano ancora le uniche due opzioni a disposizione di Liverani. Lo slovacco, al centro della retroguardia a Como, si giocherebbe il posto con il giovane di proprietà dell’Inter, anche se quest’ultimo appare indietro nelle gerarchie di Liverani dopo che contro i lariani gli è stato preferito Zappa. Tra i papabili resta il mancino del Pisa Pietro Beruatto, affare slegato da quello dei fratelli Tramoni, ma soprattutto di difficile chiusura visto il muro alzato dai nerazzurri che lo ritengono incedibile. Assieme all’ex Juventus Under 23 resta viva la pista che porterebbe al ritorno in rossoblù di Antonio Barreca, di proprietà del Monaco e in scadenza di contratto nel giugno del 2023.

Mercato chiuso?
In mezzo al campo tutto ruota intorno al destino di Nahitan Nández. Con la permanenza del León il mercato in entrata per la mediana del Cagliari sarebbe da ritenersi chiuso, mentre con l’addio dell’uruguaiano i nomi in lizza per rimpiazzarlo restano quelli di Jacopo Petriccione del Crotone e Mattia Valoti del Monza. Attenzione anche al possibile assalto rossoblù al centrocampista del Perugia Christian Kouan, per il quale c’è stata una chiacchierata interlocutoria in occasione della sfida di Coppa Italia. Ivoriano classe ’99, ha diverse richieste anche da club di Serie A, ma una sua eventuale partenza passerà dalle trattative per il rinnovo con il club umbro visto il contratto in scadenza nel 2024. Non solo Nández, ma anche l’altro uruguaiano Gastón Pereiro resta il nodo per un eventuale nuovo arrivo nel reparto offensivo. La certezza delle ultime ore è che non sarà Francesco Di Mariano, ormai prossimo al passaggio dal Lecce al Palermo. Il Tonga, peraltro, dopo il gol del pareggio contro il Como ha visto risalire le quotazioni per una sua permanenza, anche se come per Nández resta decisiva la questione ingaggio, troppo pesante per la cadetteria. Pereiro è sempre seguito dal Monza, secondo i media del Qatar ci avrebbe pensato anche l’Al-Gharafa, ma appare improbabile una scelta di questo tipo del fantasista celeste che resta desideroso di restare in Europa.

Matteo Zizola

Al bar dello sport

18 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti