agenzia-garau-centotrentuno
simeone-hellasverona

Mercato Cagliari: Simeone, il possibile tesoretto per gennaio

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Il senno del poi è un modo di valutare a posteriori e a bocce ferme eventi che si dovrebbero giudicare al momento in cui accadono. Può essere legittimo, ma di certo è troppo facile giudicare il passato conoscendone il futuro.

Le strade del Cholito

Il rimorso per mosse risultate poco lungimiranti può lasciare spazio al trasformare un possibile errore in opportunità. Ed è probabilmente quello che pensa il Cagliari guardando in direzione Verona e osservando le prestazioni e i tanti gol di Giovanni Simeone in gialloblù. Ripensare a ciò che sarebbe potuto essere e non è stato deve passare anche da alcune valutazioni sul momento nel quale la cessione all’Hellas è diventata realtà. Dalla sensazione – anche più di una sensazione – di un’esperienza in Sardegna finita alla voglia del Cholito di salutare la maglia rossoblù, fino al bisogno di liberarsi di alcuni ingaggi scegliendo tra chi aveva richieste sul mercato. Tutti aspetti decisivi nella decisione di salutare Simeone con il prestito al Verona, due milioni più dodici in caso di riscatto da parte dei veneti.

Speranza

Ed è proprio l’acquisto definitivo da parte dell’Hellas che potrebbe trasformare un rimorso in un’opportunità. Certo, la valutazione di Simeone da 14 milioni tra prestito e riscatto appare oggi inferiore a quella data dalle sue prestazioni, ma la possibilità di ricevere un tesoretto di quella portata in un periodo di difficoltà economica non è cosa di poco conto. Il Cagliari starebbe dunque aprendo a una cessione definitiva già a gennaio, così il Verona non disdegnerebbe anticipare i tempi rispetto al prossimo giugno. Anche perché dall’Inghilterra si sentono cantare le prime sirene per l’attaccante argentino, con l’Everton che avrebbe messo gli occhi sul Cholito per la prossima estate e venti milioni già pronti sul piatto da consegnare all’Hellas.

Tesoretto

Tesoretto che sarebbe utile per il Cagliari per muoversi sul mercato di gennaio, anche per alcune decisioni su possibili partenze che avrebbero dovuto ridurre il monte ingaggi e che, invece, appaiono ormai lontane. Su tutte quella di Kevin Strootman il cui infortunio ha, di fatto, interrotto qualsiasi possibilità di una discussione con il Marsiglia per interrompere anticipatamente il prestito. L’olandese resterà ai box fino a fine gennaio o inizio febbraio, chiudendo così le porte a una partenza dalla Sardegna. Non solo, il problema al ginocchio impone una valutazione diversa delle sue prestazioni, limitate nelle ultime settimane dalle difficoltà atltetiche che proprio l’infortunio hanno amplificato. Da possibile partente a nuovo acquisto di gennaio, Strootman potrebbe essere così un’arma in più per la seconda parte di stagione e togliere dalla lista della spesa una delle voci a centrocampo.

Matteo Zizola

Al bar dello sport

25 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti