agenzia-garau-centotrentuno

Mercato | Incontro tra Como e Cagliari per Dossena: il punto sul centrale rossoblù

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
sardares
signorino

Trentacinque presenze, due reti e quattro assist. Il rendimento in costante crescita alla prima annata in Serie A di Alberto Dossena non ha lasciato indifferenti i vari club del campionato italiano che cercano un rinforzo nel ruolo di centrale difensivo. Il Cagliari intanto resta alla finestra per uno dei profili chiave della rosa che nelle prossime ore Davide Nicola erediterà dalla gestione Claudio Ranieri. Con il club rossoblù che lascerebbe partire il Dossena solo in caso di offerta importante e che ora spera nell’inizio di un’asta sul classe ‘98.

Il punto

Nei giorni scorsi vi abbiamo già raccontato dell’interesse manifestato con una prima serie di sondaggi da parte di Bologna, Fiorentina, Napoli e Como su Dossena. Rispetto a quanto detto, la novità delle ultime ore è il tentativo di accelerata da parte del Como, fresco di ritorno in Serie A. Il club lombardo ha incontrato la società isolana e Tommaso Giulini manifestando l’interesse e aprendo un tavolo per una trattativa concreta. Anche se ancora non c’è stato alcun contatto con l’entourage del giocatore per parlare di progetto e contratto. Dossena che apprezza la corte della squadra comasca, viste anche le rinnovate ambizioni in riva al Lago con una proprietà tra le più ricche del calcio europeo. Però il centrale rossoblù resta alla finestra. Anche perché l’idea di andare a giocare a Bologna, o comunque in una squadra che farà le coppe europee lo stuzzica e non poco. In un percorso che sembra un continuo bruciare le tappe, considerando che solo tre anni fa Dossena sgomitava in Serie C ad Avellino. In quella che è stata una vera intuizione del Cagliari che farà sicuro una ricca plusvalenza in caso di cessione avendo pagato il giocatore, cresciuto nell’Atalanta, poco più di 150mila euro. Cagliari che lo ha anche blindato a livello contrattuale con un accordo fino al 2027 con eventuale opzione di rinnovo di un ulteriore anno in mano al club.

Insomma, non ci saranno sconti. Anche perché vista la condizione precaria di Mina, che ha firmato il contratto con i sardi ma che ha fino al 10 agosto una clausola di vendita di 2 milioni, privarsi anche di Dossena costringerebbe il Cagliari a fare una piccola grande rivoluzione nel pacchetto di centrali di difesa da mettere a disposizione di Nicola. Cosa non facile, specie visto l’impatto non semplice avuto l’anno scorso da Wieteska e Hatzidiakos al primo passaggio in Serie A e soprattutto dato l’equilibrio trovato nel finale della scorsa stagione dal duo Mina-Dossena. Probabile che nelle prossime ore il Como presenti una prima offerta formale al Cagliari e quindi al calciatore. E poi saranno Bologna, Fiorentina e Napoli, o eventuali nuove contendenti, a decidere se rialzare il tiro oppure virare su altri profili. Con Bonato, Nicola e Giulini a fare da spettatori più che interessati.

Roberto Pinna

Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
60 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti