Vitali: “Dinamo, non fermarti qui!”

Michele Vitali ha parlato ai nostri microfoni in occasione dell’International Job Meeting di Cagliari.

La guardia della Dinamo Sassari è ritornato sulla gara di ieri contro l’Hapoel Holon: “Stiamo continuando un percorso di crescita: in Champions siamo secondi matematicamente, stiamo andando bene. Ora lottiamo per conquistare il primato. Il nostro è un lavoro che parte a monte, da agosto: siamo molto contenti di quello che stiamo facendo, ma non vogliamo certo fermarci qua e continuare così”. 

Sull’iniziativa odierna commenta: “Una bella giornata dove ognuno di noi ha raccontato la sua storia, è bello confrontarsi e magari prendere qualche spunto da altre storie per crescere”.

Sugli obiettivi della Dinamo aggiunge: “A noi piace pensare partita dopo partita, lottare in ogni gara e non avere rimorsi alla fine. Poi può capitare di perdere com’è successo domenica, ma noi dobbiamo sempre fare il massimo. La voglia di lottare non deve mai mancare, in campo ci sono anche gli avversari: in questo caso complimenti a Trento, a volte serve più perdere per correggere gli errori. L’importante dopo una sconfitta è sapersi rialzare come abbiamo fatto ieri”.

Capitolo Nazionale, con l’ex Andorra tra i 24 pre-convocati: “Le sensazioni sono molto belle, è un onore e un piacere vestire la maglia: l’azzurro me la sento dentro, sin da quando ero bimbo e sarà bello reindossarlo”

dall’inviato Francesco Aresu

 

Accedi per commentare

Sponsorizzati