Milano si vendica, la Dinamo cede nel finale

È arrivata la terza sconfitta in campionato per la Dinamo Sassari.

L’Olimpia Milano vince la battaglia del Forum 90-78, prendendosi una piccola rivincita dalla semifinale scudetto dello scorso anno: una gara comunque onorevole degli uomini di Pozzecco, capaci di rimontare anche dal -13 e che hanno ceduto solo nel finale sotto i colpi del serbo Nedovic, autore di due decisive triple. Non c’è però stato l’atteso incontro tra il coach triestino ed Ettore Messina, oggi assente a causa di un’influenza e sostituito dal vice Tom Bialaszewski.

La cronaca: Inizio di gara molto equilibrato, il Banco gioca bene col gioco dentro-fuori, mentre i meneghini combinano nello stretto e segnano dall’area. La partita si scalda subito, Pozzecco prende il tecnico per proteste e i suoi rispondono con buoni tiri tenendo testa agli avversari che trovano un buon apporto da Della Valle: è proprio l’ex Reggio Emilia a chiudere il primo parziale col gioco da tre punti che vale il 23-21. Pierre sale in cattedra alla ripresa dei giochi con un parziale di 5-0, poi è Jerrells a prendersi il palcoscenico e tenere in scia Sassari con Milano che prova a prendere qualche lunghezza di vantaggio: la Dinamo difende benissimo anche con i lunghi, Vitali pareggia con un libero a quota 35, ma successivamente arriva un parziale di 5-0 dei padroni di casa che costringe al timeout Pozzecco. Nel finale di secondo quarto c’è tempo anche per il buzzer beater di Mack che manda le squadre negli spogliatoi sul 42-35.

Al rientro dall’intervallo l’Olimpia tiene aperto il parziale andando a +12, Pierre lo chiude dopo un bel rimbalzo offensivo, ma Scola è implacabile per il massimo vantaggio (+13): la Dinamo reagisce sfruttando anche un appannamento dell’attacco di casa e con la tripla di Vitali si riporta sul -8. Bilan è strepitoso nelle due metà campo e, dopo aver segnato 4 punti con due ottimi movimenti nel pitturato, serve anche l’assist per la bomba del -3 di Spissu. L’Armani sbanda e la Dinamo rimette il naso davanti con la tripla di Pierre in un finale di terzo quarto chiuso dall’1/2 di Jerrells dalla lunetta. L’avvio del quarto finale sorride a Milano che con un parziale di 6-0 controsorpassa: le percentuali si sporcano a metà del periodo finale e i padroni di casa approfittano del bonus esaurito del Banco per mettere qualche punto dalla lunetta tra loro e gli avversari. La contesa si infiamma con la Dinamo che prova a rintuzzare il gap, ma Nedovic infila due triple con 90″ sul cronometro che indirizzano la gara: Jerrells perde palla nell’attacco successivo, Brooks segna dopo un rimbalzo offensivo e fa scorrere di fatto i titoli di coda.

Matteo Porcu

Olimpia Armani Exchange Milano-Dinamo Banco di Sardegna Sassari 90-78  (23-21, 19-14, 17-27, 31-16)

Milano: Tarczewski 7, Rodriguez 8, Mack 10, Micov 12, Scola 15, Nedovic 14, Della Valle 12, Biligha 6, Brooks 4, Burns, Cinciarini, Moraschini 2.

Sassari: Bilan 17, Evans 7, Pierre 21, Vitali 12, Spissu 6, Jerrells 13, Gentile, McLean 2, Bucarelli, Magro, Devecchi. Coach: Pozzecco

Sponsorizzati