Nández: “A gennaio ho rifiutato un’offerta inglese”

Dopo le prime indiscrezioni sono arrivate nuove dichiarazioni di Nahitan Nández rilasciate a Radio Sport 890 AM durante il programma 100% Deportes. Parole interessanti quelle del centrocampista del Cagliari che svelano alcuni aspetti relativi al recente rinnovo del contratto e confermano un retroscena dello scorso mercato di gennaio. “Nel contratto è stata solo aggiunta la clausola di rescissione, mentre la durata e l’ingaggio sono rimasti invariati”.

L’offerta inglese a gennaio

Al contrario dunque di quanto riportato da più parti negli ultimi giorni, Nández non ha ricevuto alcun adeguamento salariale e tantomeno è stato prolungato di un anno l’accordo sottoscritto la scorsa estata fino al 2024, mentre l’unica modifica è quella relativa all’inserimento della clausola rescissoria da 36 milioni per la quale El León spiega le ragioni della richiesta: “Abbiamo avuto una richiesta dall’Inghilterra, però non avevamo una clausola definita. Questo è ciò che ci ha tenuto in apprensione”. Conferme chiare, insomma, dell’interesse concreto del West Ham lo scorso gennaio, affare saltato per l’opposizione del presidente rossoblù Giulini alla cessione e che ora, con il prezzo fissato dalla clausola, non potrebbe far altro che lasciar partire Nández. Inoltre il centrocampista di Punta del Este parla al plurale, certificando di fatto il lavoro del suo agente Pablo Bentancur per raggiungere un accordo che ha tenuto in bilico il rapporto tra il Cagliari e il León.

Il rapporto con Zenga e i connazionali Oliva e Pereiro

Oltre agli aspetti contrattuali e al desiderio di lottare fino alla fine per un posto europeo, Nández ha anche parlato del nuovo allenatore rossoblù Walter Zenga e del rapporto con i connazionali Oliva e Pereiro: “Con Walter abbiamo una buona relazione, si vede che è una gran persona, sempre molto attento ai giocatori e sembra come se stesse ancora giocando a calcio. Cavani mi aveva anticipato che era un personaggio nel senso buono del termine, è sempre attento ai suoi calciatori. Adesso sfortunatamente Toto (Oliva) ha ricevuto una botta in allenamento che lo sta lasciando fuori per due settimane, Gastón (Pereiro) ugualmente ha patito un colpo che gli ha creato un problema al quadricipite, ma non è nulla di grave e credo che tornerà questo fine settimana”.

Matteo Zizola

AL BAR DELLO SPORT

guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Piero
Piero
26/06/2020 17:23

Allora tanti ciarlatani che lo’ hanno deffinito in moltissimi modi da ‘ mercenario .a traditore .. dovrebbero solo chiedere scusa e parlare solo quando son sicuri delle cose…non ha chiesto dei soldi.. nessun aumento di stipendio

Sedda Rinaldo
Sedda Rinaldo
In risposta a  Piero
26/06/2020 20:11

A chiesto una clausola di rescissione perché da adesso in poi la società del Cagliari non lo può più trattenere ,basta che qualsiasi società che lo volesse tiri fuori i 36 milioni di euro. Hanno fatto loro il prezzo e non il Cagliari

Roger Murru
Roger Murru
In risposta a  Piero
26/06/2020 22:39

Complimenti per l’italiano: deffinito? ma la 3a elementare ce l’hai?

Riccardo
Riccardo
In risposta a  Piero
27/06/2020 00:06

Scusa a chi? Tranquillo che quello ci lascia a fine campionato. Qui è solo di passaggio.