agenzia-garau-centotrentuno

Natzionale Sarda: netta sconfitta per 4-1 nella Antudo Cup contro la Sicilia

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Pesante sconfitta per la Natzionale sarda di mister Vittorio Pusceddu nella Antudo Cup a Mazara del Vallo contro la selezione della Sicilia. Nella sua prima storica trasferta il gruppo isolano perde per 4-1 mostrando alcune lacune normali per un gruppo che si conosce poco e ha messo solo una sgambata sulle gambe prima di questo derby delle isole. Sardegna non avvantaggiata dai playoff e playout di Serie D che hanno tolto anche alcune scelte a Pusceddu.

La gara

In un Nino Vaccara con circa 500 persone festanti la partita si accende dopo circa 4′ minuti grazie a una bella punizione laterale di Carta, il numero 4 isolano va dritto in porta ma Valenti con i pugni sventa ogni pericolo. La Sicilia mette la testa avanti al 9′ con un bel cross di Ortisi che trova Curiale sul secondo palo, il capitano dei padroni di casa arriva in spaccata ma non trova la porta difesa da Manis. Al 16′ è ancora Curiale a cercare la via del gol su tiro-cross in area di Maniscalco, ma Manis in tuffo dice di no. La Sicilia si allena da più giorni insieme e si vede nella prima parte di gara, al 26′ dopo una serie di dribbling di Ortisi, tra i più in palla dei suoi, sul traversone dalla corsia destra arriva prima di tutti ancora una volta Curiale ma Manis prende il colpo di testa del numero 11. Al 31′ i giallorossi passano in vantaggio con Ortisi che approfitta di una palla messa in mezzo da Maniscalco e lisciata dai centrali sardi per battere Manis di piatto. Al 36′ prova Pinna a suonare la carica per la Sardegna con un’azione solitaria che il terzino dell’Olbia conclude con una sassata dai 30 metri che costringe agli straordinari Valenti. Al 41′ lo imita Porru dall’altro lato del campo, l’esterno del Carbonia ed ex Cagliari fa tutta la fascia e poi dal limite lascia partire un bel tiro che termina di poco alto. Il primo tempo si chiude con una Natzionale in crescita ma che non trova la giusta giocata negli ultimi metri.

La ripresa si apre con un tentativo sbilenco dalla distanza del siciliano Bulevardi, ma al 53′ è Demontis a sfiorare il pareggio per i sardi con una battuta al volo su traversone di Porru. Conclusione che termina di poco alta per il 10. Ma al 55′ la Sicilia con un bel piazzato a giro di Savanarola servito da Oritisi sulla sinistra trova il 2-0 per i padroni di casa. Al 58′ arriva anche il tris di Bulevardi che dopo un rimpallo in area di rigore in spaccata anticipa Congiu e batte Manis sull’angolo basso. Al 62′ Manis di pugno evita il poker siciliano dopo una ripartenza rapida che Cocimano non riesce a trasformare in gol. Al 66′ è Congiu a sfiorare la rete per la Sardegna con il centrale della Matese che su punizione di Demontis di testa anticipa tutti ma non trova la porta. All’80’ è ancora Congiu su angolo di Carta ad arrivare per primo di testa ma il tentativo finisce molto alto. All’83’ però un lancio lungo della Sicilia trova Curiale lanciato a rete, l’esperto capitano dei giallorossi batte sul tempo Ligios e infila Mainas per il pesante 4-0. All’89’ è Bianco su traversone di Fadda a realizzare la rete della bandiera per la Sardegna, bel colpo di testa dell’ex Torres ora al Tempio che batte Dolenti. Nel lungo recupero di 8 minuti succede poco e nulla e il risultato resta sul 4-1 fino al triplice fischio.

Il Tabellino

SARDEGNA: Manis (dal 79′ Mainas); Porru (dal 65′ Zinellu), Ligios, Congiu, Pinna (dal 78′ Fadda); Cadau (dal 59′ Masia), Angheleddu (dal 65′ Bianco), Carta, Demontis (dal 78′ Sirigu); Allegria (dal 65′ Suella), Virdis (dal 75′ Mereu). A disp. Pilotto. Allenatore Vittorio Pusceddu.

SICILIA: Valenti (dal 78′ Dolenti); Maniscalco (dal 62′ Genesio), Mollica (dal 69′ Corso), Brugaletta (dal 72′ Licata), Bontempo (dall’84’ Dama); Bulevardi (dal 79′ Rizzo), Bossa (dal 62′ Cocimano), Tuminelli; Savanarola (Dal 62′ Tuccio), Curiale (dall’84’ Retucci), Ortisi (dall’84’ Le Mura). A disp. De Miere. Allenatore Giovanni Marchese.

Arbitro: Alessandro Angelo di Marsala

Marcatori: Ortisi (Sicilia) al 31′, Savanarola (Sicilia) al 55′, Bulevardi (Sicilia) al 58′, Curiale (Sicilia) all’83’, Bianco (Sardegna all’89’)

NOTE Ammoniti: Bossa (Sicilia) al 52′, Tuccio (Sicilia) all’87’, Corso (Sicilia) al 94′; Recuperi: nessuno p.t.; 8′ s.t. Spettatori: 500.

Dall’inviato a Mazara del Vallo Roberto Pinna

 

Al bar dello sport

6 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti