agenzia-garau-centotrentuno

Nuoto, ad Alghero la Coppa LEN di acque libere

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Il gradevole clima dell’autunno sardo attende gli specialisti continentali del fondo, femminili e maschili, che immersi tra i flutti delle magiche acque di Porto Conte, ad Alghero, animeranno il quinto ed ultimo capitolo della Coppa LEN 2021. Un appuntamento, quello fissato per sabato 9 ottobre con inizio alle 10:00, fortemente voluto dal Comitato territoriale della FIN e dalla società isolana Freedom in Water che mettendo sul piatto un quadro paesaggistico naturale impareggiabile non hanno faticato più di tanto a convincere l’Olimpic Nuoto e Dominate The Water ad organizzarlo insieme, proprio nella costa nord-occidentale sarda.

Gli interpreti di fama mondiale della disciplina aggrediranno un circuito lungo due chilometri da percorrere cinque volte. Lo spettacolo sarà garantito, come è già successo nelle tappe precedenti (una è saltata) di Ohrid in Macedonia (14 agosto), Barcellona (25 settembre) e Piombino (3 ottobre). Per l’occasione sono attesi sessanta atleti provenienti da dieci nazioni: Danimarca, Germania, Francia, Repubblica Ceca, Olanda, Austria, Russia, Ungheria, San Marino, Italia. La nazionale italiana sarà composta da un totale di 15 nuotatori coordinati da Stefano Rubaudo, con la collaborazione dei tecnici Fabrizio Antonelli, Massimo Giuliani, Barbara Bertelli, Massimiliano Lombardi, Alessio Adamo, Andrea Volpini, Alessandro Varani e dal tecnico cagliaritano Marco Cara.

Tra i concorrenti in tenuta tricolore spicca la presenza di Gregorio Paltrinieri che da queste parti è ormai diventato figlio adottivo di tutti gli appassionati sardi del nuoto. Arriva dopo aver colto un prestigioso successo nella penultima tappa in Toscana dove ha preceduto il suo compagno di nazionale Domenico Acerenza. I due erano stati protagonisti anche nell’appuntamento in terra catalana con Greg piazzatosi terzo proprio alle spalle del fondista lucano. Delle prodezze internazionali dell’atleta carpigiano ormai ne parla tutto il mondo, ad iniziare dal recente argento olimpico negli 800 stile libero, cui si aggiunge il bronzo nella 10 km di fondo. Ma già si era messo in evidenza nella stagione primaverile, durante gli Europei di Budapest con tre ori nei 5, 10 km e staffetta 4X1250, più gli argenti negli 800 e 1500 metri. È molto prima della pandemia che Greg si guadagna la notorietà planetaria vincendo l’oro negli 800 ai mondiali di Gwangju 2019 e l’oro alle Olimpiadi di Rio nei 1500.

Anche Domenico Acerenza non mancherà all’appuntamento algherese dopo una stagione 2021 cominciata benissimo con un oro nella 4X1250 agli Europei (nella stessa specialità conquistò l’argento ai mondiali del 2019), corroborato dal bronzo nei 1500 stile libero. Dario Verani ha partecipato qualche settimana fa ai Campionati Italiani disputati nella spiaggia di Mugoni, sempre ad Alghero. Di lui si ricorda il bel bronzo agli Europei 2021 nella 5 km. Tra gli stranieri più titolati figura Kristof Rasovszky (Ungheria), reduce dall’argento olimpico nei 10 km e vincitore ai mondiali in Corea del Sud nella 5 km. Nei recenti Europei di Budapest si è aggiudicato il bronzo, sempre sui cinquemila metri, e nella staffetta 4×1250. Il tedesco Leonie Beck guadagnò un bronzo ai mondiali 2019 e l’argento agli Europei 2021 nella 4×1250. A Porto Conte nuota anche la nazionale femminile cappeggiata da Giulia Gabbrielleschi, argento nella 5 km agli Europei 2021 e ai Mondiali del 2019; oro nella staffetta 4×1250 nella manifestazione continentale dello scorso maggio. Con lei Barbara Pozzobon, bronzo agli europei 2021 nella 25 km. L’olandese Sharon van Rowendaal, oro a Rio 2016 e argento a Tokyo nei 10 chilometri, sarà tra le vedette internazionali più quotate. Ha pure conquistato due ori (sui 10 e 5 km) agli Europei ungheresi di maggio.

La Redazione | Fonte Comunicato Stampa

TAG:  Altri Sport
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti