Batosta Olbia, tris dell’Alessandria

Sonora sconfitta casalinga per l’Olbia che cede 0-3 a una solida Alessandria.

I ragazzi di Michele Filippi fanno un passo indietro rispetto alle prime tre gare di campionato e non si sbloccano dalla quota 6 in classifica: gioiscono invece i piemontesi che si portano al secondo posto della classifica alle spalle dell’imbattuto Monza.

I Grigi la sbloccano dopo appena 4′: cross in mezzo di Cambiaso per la testa di Arrighini che non lascia scampo a Van der Want. Poco dopo è ancora il numero 30 piemontese pericoloso, ma il portiere olandese ci mette una pezza ed evita il secondo gol in uscita. I Bianchi faticano a reagire e, complice anche il grande caldo, i ritmi sono bassi: il tutto va a vantaggio della squadra di Scazzola che si difende bene e non lascia occasioni ai galluresi nel primo tempo.

La ripresa inizia come i primi 45′ ovvero con la rete immediata degli ospiti: Van der Want respinge sfortunatamente con i pugni un traversone sul corpo di Dalla Bernardina e il pallone termina nel sacco. Filippi prova a mischiare le carte inserendo Manca e Parigi, ma l’Olbia non riesce a rendersi pericoloso dalle parte di Valentini. Nel finale arriva anche il terzo gol alessandrino con Akammadu su rigore concesso per un fallo di La Rosa su Sciacca.

Olbia-Alessandria 0-3 | 4ª giornata di Serie C Girone A

Olbia: Van der Want, Pisano, La Rosa, Dalla Bernardina, Pitzalis, Lella (89′ Miceli), Muroni (56′ Manca), Biancu, Vallocchia, Doratiotto (56′ Parigi), Ogunseye. A disposizione: Barone, Crosta, Mastino, Zugaro, Belloni, Bah, Pennington, Verde, Demarcus. Allenatore: Michele Filippi

Alessandria: Valentini, Dossena, Cosenza, Prestia, Casarini, Cambiaso (72′ Sciacca), Suljic, Gazzi, Celia, Arrighini (81′ Sartore), Eusepi (72′ Akammadu). A disposizione: Crisanto, Chiarello, Gilli, Castellano, Gjura, Cleur. Allenatore: Cristiano Scazzola

Arbitro: Zucchetti di Foligno

Marcatori: 4′ Arrighini

Ammoniti: Eusepi (A), Casarini (A), Cambiaso (A), Pisano (O)

Sponsorizzati