agenzia-garau-centotrentuno
canzi-olbia

Olbia, Canzi: “Abbiamo regalato un tempo”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Non era la partita che si aspettava il tecnico dei bianchi Max Canzi, quella contro l’Imolese. Sconfitta per 2-0 maturata nel primo tempo che non ha avuto repliche nel secondo, nonostante la mole di gioco creata dai suoi.

“Abbiamo regalato un tempo – esordisce l’allenatore – per la prima volta non siamo partiti come dovevamo. Era capitato contro l’Entella ma era per meriti altrui, a questo giro nel primo tempo non mi sono piaciuti, abbiamo fatto tante scelte sbagliate. Loro, come detto ieri, giocano bene a calcio, se non esci forte e non stai attento arrivi sempre in ritardo. È stato il peggior primo tempo da inizio anno, nel secondo abbiano giocato come sappiamo, aggressivi e sempre nella loro metà campo con una discreta continuità, ma non è bastato”.

Oggi Biancu e Chierico sottotono: “Biancu arriva da periodo in cui si è allenato poco e male, oggi non ha fatto buona partita così come Chierico, ragazzo giovane che oggi ha sbagliato la sua prima partita con noi”.

Oggi tantissimi i fuorigioco fischiati ai bianchi: “Abbiamo messo poca attenzione, sapevamo che loro giocano con la linea alta e ci abbiamo lavorato. Mi fanno arrabbiare molto quelli di rientro e ce ne sono stati tanti”.

Oggi grande nervosismo anche da parte di giocatori d’esperienza: “Si sprecano energie inutili mentali e fisiche a protestare, è tutto molto umano ma dobbiamo crescere su questa cosa. Sotto pressione ci sta ma bisogna lavorarci”.

I gol subiti? “Uno è stato un blocco ben fatto del giocatore che marcava Boccia, l’altro un bellissimo gol preso mentre eravamo disposti male”.

King Udoh nel post partita di Olbia-Imolese

A commentare la partita anche l’attaccante King Udoh. “Potevamo vincere facile, abbiamo avuto tante occasioni, loro sono stati più svegli e cinici. Ora giochiamo mercoledì contro una squadra alla nostra portata. Quale occasione rimpiango di più? Le due del secondo tempo, di sicuro, ma è stato bravo il portiere. Il mister ci ha chiesto di partire forte, ci abbiano provato, noi eravamo un po’ imballati, loro erano lì, ci hanno aspettato e ci hanno punito”.

Ti manca qualcosa a livello realizzativo? “Posso migliorare sempre in tanti aspetti, in settimana provo a dare il massimo in allenamento, posso peccare di lucidità ma sono tranquillo, so che posso fare di più, possiamo arrivare lontani e migliorarci singolarmente e come squadra”.

Roberta Marongiu

 

TAG:  Olbia Serie C
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti