agenzia-garau-centotrentuno
canzi-olbia

Olbia, Canzi: “Ci abbiamo provato fino alla fine”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Max Canzi è stato costretto a guardare la partita della sua Olbia dalla tribuna: la squalifica post Siena gli ha impedito di guidare i ragazzi dalla panchina con il tecnico che ha commentato così la prova dei suoi a Teramo.

La partita
“Di certo seguire la squadra da lontano è stata una brutta sensazione, ma devo dire che i ragazzi hanno interpretato al sfida per come l’avevamo preparata, consapevoli che il Teramo avrebbe proposto tanto ma anche concesso degli spazi. È stata una partita combattuta e giocata a viso aperto, si poteva vincere come si poteva anche perdere. È chiaro che brucia non essere riusciti a tenere i vantaggi e nel finale non essere riuscita a capitalizzare l’occasione capitata sulla testa di Palesi. Nemmeno sul 2-2 ci siamo accontentati, ci abbiamo provato fino alla fine, forse anche troppo. Ripartiamo con un punto in più in classifica e guardiamo già alla prossima sfida”.

Gli episodi 
“Il gol subito in contropiede? Da un lato denota la mentalità di un gruppo che gioca per vincere, dall’altra però è un peccato perché abbiamo preso gol su una ripartenza dall’area avversaria. I cambi? Sì, forse i cambi sono stati tardivi. Avevamo alcuni giocatori stanchi e questo ci ha portato a temporeggiare un po’ troppo prima di fare le scelte”. Infine una battuta su Ragatzu, grande protagonista con una doppietta: “Daniele è un giocatore eccezionale”. 

La Redazione

TAG:  Olbia Serie C
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti