agenzia-garau-centotrentuno
canzi-olbia

Olbia, Canzi: “Massimo rispetto per l’Entella, ma sappiamo di potercela giocare”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Primo turno infrasettimanale della stagione per l’Olbia, reduce dall’amara beffa finale contro il Cesena del Nespoli: i bianchi faranno visita alla Virtus Entella con Max Canzi che ha presentato così la gara alla vigilia.

“Abbiamo massimo rispetto dell’Entella, sappiamo di andare ad affrontare una delle squadre di maggiore esperienza e qualità tra tutte quelle del lotto, certamente candidata alla promozione. Il calcio è lo sport più bello proprio per questo motivo. Perché se anche sulla carta si parte sfavoriti, le variabili, sfruttate a dovere, consentono di ribaltare qualsiasi pronostico. E se da parte nostra ci saranno lo spirito e l’approccio giusti, così come l’organizzazione di gioco e la voglia di fare risultato per arrivare il più in alto possibile, sappiamo di potercela giocare anche con l’Entella”. 

Un passo indietro al Cesena
Se c’è un aspetto positivo delle sconfitte è che consentono di analizzare meglio gli errori fatti. A freddo, però, confermo quello che ho già detto a fine gara. Con il Cesena abbiamo disputato una gara che potevamo e dovevamo portare a casa con un risultato positivo, fosse anche solo un punto. Sappiamo però che nel calcio si può perdere anche in questa maniera, così come sappiamo che nell’arco della stagione capiterà di conquistare punti senza meritare. La ruota gira e noi dovremo essere bravi a fare in modo di andare a credito“.

Situazione infermeria
Torna a disposizione La Rosa che per noi è un giocatore fondamentale così come Simone Pinna, alla sua prima convocazione. Tra gli acciaccati di sabato, Biancu ha fatto dei progressi, mentre Giandonato resterà a casa per curare un fastidio muscolare che lo sta limitando. Pisano? Anche lui soffre per un affaticamento muscolare, sabato l’ho voluto in panchina perché la sua presenza è importante anche in questi aspetti“.

Focus sul centrocampo
È stato fatto un buon lavoro e quando Giandonato avrà recuperato al 100% potremo permetterci delle rotazioni che daranno freschezza e maggiori soluzioni perché abbiamo interpreti molto diversi tra loro. Lella è un giocatore fisico e abile nel gioco aereo, Palesi ha ottime doti di inserimento e un buon piede, Chierico tecnicamente è il migliore e può crescere sotto l’aspetto dell’intensità. Senza dimenticare Occhioni che sta facendo passi in avanti di partita in partita“.

La Redazione

TAG:  Olbia Serie C
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti