agenzia-garau-centotrentuno
Guido Surace nella sala stampa del Nespoli di Olbia

Olbia | Da Ragatzu agli stipendi arretrati: tutti i dubbi sul futuro

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
sardares
signorino

Una situazione in continuo divenire, con poche notizie e spesso contraddittorie a seconda delle varie “campane”. Il tutto con un’unica certezza: il silenzio del club. In casa Olbia Calcio sono giorni caldi per il futuro, sia dal punto di vista sportivo che economico. Il sogno ripescaggio è diventato sempre più una chimera, dopo le ultime indiscrezioni lanciate dall’esperto di Serie B e C della Gazzetta dello Sport Nicola Binda (QUI per l’approfondimento). Così i galluresi si apprestano a ripartire dalla Serie D, con tempistiche più dilatate rispetto alle scadenze della Lega Pro ma ancora con più di un punto interrogativo su cosa accadrà nelle prossime settimane.

Ragatzu

Negli ultimi giorni, però, su più fronti sono uscite alcune voci secondo cui alcuni senatori dell’Olbia – Daniele Ragatzu, Luca La Rosa, Maarten Van der Want, Roberto Biancu, Christian Arboleda, Gabriele Bellodi e Andrea Bianchimano, arrivato in Gallura lo scorso gennaio – avrebbero dato la propria disponibilità a rimanere anche in caso di Serie D dopo aver incontrato il presidente Guido Surace. Una notizia riportata in ultimo anche nel numero di oggi, lunedì 3 giugno 2024, dalla Nuova Sardegna e che – se confermata, ovviamente – cambierebbe non poco il futuro prossimo dei bianchi. Abbiamo quindi provato a indagare su questo fronte, ricevendo però soltanto smentite. La prima arriva dall’entourage di Ragatzu, autentico trascinatore dell’Olbia negli ultimi anni, capocannoniere del girone B nella stagione 2022-23, per bocca dell’avvocato Filippo Pirisi, rappresentante dell’attaccante quartese. “Abbiamo letto l’articolo di oggi de La Nuova Sardegna in cui è scritto che Daniele avrebbe incontrato Surace per dare la propria disponibilità a rimanere, addirittura a prescindere dalla categoria, e quindi anche in serie D. Smentiamo questo fatto e ci sorprende che una testata così importante, e sempre attenta, lo abbia scritto senza verificare con l’interessato; probabilmente è stata tratta in inganno da qualcuno che ha interesse a strumentalizzare la stampa facendo trapelare notizie non vere. Daniele ha sempre detto che avrebbe ascoltato volentieri eventuali offerte, una volta compreso il reale progetto e la reale affidabilità della nuova Governance societaria, con cui, però, ad oggi, non c’è mai stato nessun contatto; contatti che, peraltro, finché non verranno risolte questioni pendenti, neanche potranno esserci con la giusta serenità”. Non troppo spazio per una conferma, insomma, nonostante il grande amore di Ragatzu per la piazza, che lo avrebbe spinto a incontrare, insieme a La Rosa, Guido Surace ma solo per chiedere garanzie sul pagamento degli stipendi arretrati. “Daniele è affezionatissimo a Olbia e ai suoi tifosi, e desidererebbe chiudere la carriera in maglia bianca, ma, quantomeno ad oggi, in assenza di contatti, proposte, condizioni e garanzie, parlare di permanenza mi pare assai prematuro. Parliamo del capocannoniere della stagione 22-23 e di un profilo che, nonostante le difficoltà dell’anno scorso, ha dimostrato il suo valore, come provano gli interessamenti che stiamo ricevendo, ed i colloqui che stiamo intrattenendo, con i top team della serie C e con alcune squadre della cadetteria”.

Gli altri

Abbiamo così continuato la nostra ricerca di informazioni relativamente agli altri giocatori che, secondo diversi e recenti articoli di stampa, avrebbero incontrato la proprietà svizzera dell’Olbia manifestando la propria disponibilità a sposare il progetto anche in Serie D. Come detto tra i vari nomi, oltre Ragatzu, sono stati fatti quelli di La Rosa, Van Der Want, Arboleda, Biancu, Bianchimano e Bellodi. Tolti i primi due, olbiesi di nascita (il primo) e di adozione (il secondo) e dunque eventualmente disponibili a restare in maglia bianca a prescindere dalla categoria, secondo quanto appurato dalla nostra redazione, non ci sarebbe stato nessun incontro tra gli altri giocatori e Guido Surace e, conseguentemente, nessuna disponibilità a restare a Olbia in quarta serie. Edoardo Oggianu, agente tra gli altri di Arboleda e Biancu, ci ha confermato l’esistenza di diverse piste in Serie C per i suoi assistiti, che dal 30 giugno saranno svincolati: solo in caso di ripescaggio – ipotesi al momento tutt’altro che probabile – i due calciatori potrebbero restare in maglia bianca, diversamente cambieranno destinazione. Stesso discorso per Bellodi e Bianchimano: entrambi sono stati benissimo a Olbia, ma non c’è alcuna disponibilità a priori: come nei casi precedenti, soltanto qualora il club gallurese fosse ripescato in Serie C si potrebbe trattare una eventuale permanenza, ma non in Serie D.

Il club

In via Georgia, intanto, vista la situazione relativa all’eventuale ripescaggio in Serie C, Surace e soci non hanno fretta di programmare la nuova stagione post retrocessione. Mancano ancora tutte le figure chiave per ripartire: allenatore, eventuale direttore sportivo e, soprattutto, rosa di giocatori. Compiti demandati, secondo Swiss Pro, al duo formato da Nicola Bignotti e Ninni Corda ma ancora al momento tutto tace. Domani, martedì 4 giugno, è giorno di scadenze a livello federale: l’ultimo termine utile per pagare stipendi e contributi dei dipendenti sportivi: calciatori, staff e dirigenti tesserati. Un problema che però non riguarda l’Olbia che, essendo retrocessa – e quindi non dovendosi iscrivere in Lega Pro ma nella Lega Nazionale Dilettanti – non è tenuta a rispettarlo. Diverso il discorso per i dipendenti non sportivi, che aspettano il saldo degli stipendi arretrati (da diversi mesi, come filtra da ambienti vicini al club) come promesso nelle scorse settimane dalla società presieduta da Guido Surace. Una data segnata sul calendario con il classico cerchietto rosso e attesa da tutti i dipendenti, che potrebbe aprire nuovi sviluppi sul fronte economico dell’Olbia, specialmente in caso di mancato pagamento delle spettanze.

Francesco Aresu

TAG:  Olbia Serie C
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
16 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti