agenzia-garau-centotrentuno
emerson-olbia-giana-centotrentuno-sanna

Olbia, Emerson: “Abbiamo dato tutto, percorso fantastico”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Nel post partita di Olbia-Novara spazio anche ad un senatore dei bianchi, Emerson Ramos Borges, che analizza la partita ma fa anche un punto sull’intero percorso del campionato dei bianchi.

“Mi sento deluso perché so che abbiamo dato tutto, sarei stato arrabbiato se avessimo sbagliato atteggiamento. Sicuramente il gol subito a freddo ci ha sbilanciati. Ma il bicchiere è pienissimo. A un certo punto la classifica sembrava compromessa e invece abbiamo fatto un recupero incredibile giocando tantissime partite in poco tempo con tutti i ragazzi che hanno dato tutto. È venuto fuori il vero carattere di questa squadra che è giusto si sia giocata un posto tra le prime 10. Purtroppo per l’andamento del campionato abbiamo perso punti per strada, ma non è giusto dire che ci è mancato qualcosa Dopo la salvezza ci abbiamo provato a fare di più ma non è andata”.

Ama parlare più del gruppo che di sé, ma qualcosa si riesce a scucirla: “Non è facile giocare tante partite così alla mia età, ma è la mia testa che mi permette di fare questo. Ho trovato un gruppo di ragazzi con cui ho lavorato bene e questo è importante per me che tengo a considerare tutto famiglia e per il tempo che passiamo assieme anche la squadra è una famiglia, andare d’accordo non è scontato ma quando succede è tutto più facile. Io ho cercato di portare esperienza per guidare i ragazzi e far capire loro che hanno una grande occasione. Fino al tour de force non avevano giocato tanto ma poi si sono ritagliati il loro spazio e hanno preso fiducia. Se non si ha un carattere forte può non essere facile ma chi è entrato ha sempre fatto la differenza. Fosse subentrata la rabbia avremmo avuto un gruppo che non funziona, invece abbiamo remato tutti dalla stessa parte, con lo stesso obiettivo”.

“Sulla carta – prosegue il difensore brasiliano – eravamo meno degli altri, lo diceva la classifica. Se guardiamo indietro a quello che abbiamo fatto è stato fantastico, ci abbiamo messo tutto. Testa e cuore. Oggi, per esempio, senza cuore questa partita la perdi 4-0, mentre la testa l’hanno dimostrata i tanti giovani. Prendi Roberto Biancu, ci si aspettava tanto da lui e nell’ultimo periodo ha capito che può fare la differenza, la testa è fondamentale in tutto, puoi perdere ma senza rimpianti. Ciò che conta di oggi è non aver perso, continuiamo la striscia positiva. Ora recuperiamo le energie e poi speriamo di chiudere in bellezza e andare in vacanza felici”.

Roberta Marongiu

 

TAG:  Olbia Serie C
 

Al bar dello sport

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti