Oliva: “Era ora di cambiare”

Con un post su Instagram, il centrocampista uruguaiano ha salutato il suo ormai ex club.

Christian Oliva è pronto a sposare il Cagliari. Oggi sarà giorno di visite mediche a Roma, a Villa Stuart, per poi giungere in Sardegna (contratto quinquennale) e mettersi a disposizione di Rolando Maran.

Il volante uruguaiano, giunto a sorpresa nell’orbita Cagliari mentre tutti pensavano a Nahitan Nandez (connazionale ancora in standby), sì è congedato dal Nacional Montevideo.

“Voglio ringraziare e augurare il meglio al club che sto salutando. C’è un momento nella vita di un calciatore professionista in cui si dà una svolta alla carriera e questo credo sia il mio caso. Saluto e ringrazio tutta la dirigenza e tutte quelle persone che hanno fatto e fanno un lavoro oscuro ma fondamentale. Non dimentico i compagni e le persone che mi sono state vicine in questa militanza, lavorando duramente tutti insieme per ottenere risultati. Forza Nacional!”, è stato il pensiero di Oliva sul suo profilo Instagram.

Queste, invece, le sue dichiarazioni all’emittente uruguaiana Sport890: “Ieri mi è stato detto che l’affare con il Cagliari era stato chiuso. Avrei voluto giocare il Clasico, ma mi è stato detto che se avessi giocato, il trasferimento sarebbe potuto saltare. Ho parlato con Dominguez (allenatore del Nacional, ndr), che mi ha detto di stare tranquillo e di cogliere l’occasione. Ho 23 anni e non potevo sprecare questa opportunità. È un passo importante per la mia carriera e ho deciso di farlo“.