“Razzismo? A Sassari mi tirarono banane…”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Il belga-brasiliano, ex Cagliari, ricorda la brutta “accoglienza” a Sassari.

Tempo di polemiche nel calcio italiano, che a Santo Stefano ha dovuto fare i conti nuovamente con i morti per scontri tra ultras e razzismo. Tra gli interpellati, a Radio Kiss Kiss, anche Luis Ayrton Oliveira. Il belga-brasiliano, di fatto sardo a tutti gli effetti essendosi stabilito nell’isola dai primi anni Novanta, ha ricordato alcuni episodi che lo videro protagonista.

Tra questi anche le famose scaramucce con i sostenitori sassaresi e torresini, quando fu loro avversario. Era il calcio dilettantistico, dove Oliveira chiuse la carriera. “Capitò anche a me a Vicenza – ricorda -, mi facevano buuh buuh e poi alla fine gli feci gol, ricordo anche a Sassari mi tirarono le banane. Ma non è semplice far finta di niente, ti tolgono tutta la concentrazione. Il campionato italiano in questo è peggiorato molto, Ancelotti ha ragione, bisogna fare qualcosa e fermare le partite”.