agenzia-garau-centotrentuno

Pallamano, Serie A Silver | Colpo Verdeazzurro a Palermo, i sassaresi vedono la salvezza

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
sardares
signorino

Col punteggio finale di 32 a 26 la Verdeazzurro Sassari sbanca uno dei campi più ostici del campionato, quello del Re Borbone Palermo nell’andata dei playout della Serie A1 Silver: sarà sufficiente per i sardi vincere anche Gara 2 in programma il 23 maggio nell’Isola per mantenere la categoria per Idili e compagni.

La chiave dell’incontro è stata un primo tempo letteralmente da incorniciare, che ha visto Munda e compagni scendere in campo concentrati, determinati e ben consapevoli della posta in palio.  Una difesa decisa quanto corretta, ripartenze fulminanti a tutto campo, il portiere Munda in stato di grazia hanno annichilito fin dai primi minuti la compagine palermitana, ben diretta e sorretta da un pubblico caliente. Ma chi conosce la Verdeazzurro sa che un palazzetto acceso, per lei è benzina: le incursioni di Idili e Bianco, la regia del capitano Cherosu, la lucidità di Reta e di San Roque, con i pivot Gomenyuk e Delogu a alternarsi sul parquet, sono stati un mix fatale.
Il punteggio con cui si va a riposo, 24 a 14 per la Verdeazzurro, racconta di ritmi vertiginosi. La ripresa vede De San Roque e compagni perdere un po’ di concentrazione, almeno nei primi dieci minuti. Qualche tiro affrettato e qualche giocata fuori contesto fanno guadagnare terreno a Aragona e compagni, ma la squadra sassarese fa quadrato: sa bene che i palermitani non mollano mai.

“Sapevamo che sarebbe stata difficilissima, e per questo siamo felicissimi di questo primo risultato – commenta uno dei tecnici, Barbara Tetti – il Palermo è dall’inizio dell’anno che tiene testa alle big, perdendo sempre per piccoli dettagli. E poi lo sappiamo, i play out scatenano l’inferno, e l’agonismo sale, facendosi beffa di ogni pronostico. Bravi loro a crederci sempre, e bravi anche noi a dirottare le emozioni sui binari giusti. Ma adesso i festeggiamenti sono finiti, la testa è tutta alla gara 2, giovedì a Sassari alle 20, davanti al nostro pubblico. In gioco c’è un’intera stagione: questo è un campionato che sappiamo di meritare”.

La Redazione

TAG:  Pallamano
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti