Pavoletti vede la Nazionale

Il 23 marzo a Udine Italia-Finlandia, il 26 Italia-Liechtenstein a Parma per la caccia a Euro 2020.

Roberto Mancini è pronto per ufficializzare le convocazioni formando un gruppo molto ampio così da fronteggiare infortuni e condizioni precarie di molti elementi falcidiati dalla stagione giunta all’ultimo segmento. Il Ct azzurro pescherà anche da Cagliari, come è ormai abituato a fare, ma oltre a Alessio Cragno (uno dei quattro portieri assieme a Donnarumma, il sardo Sirigu e Perin) e Nicolò Barella (perno della mediana da diverse partite) con ogni probabilità riporterà in azzurro anche Leonardo Pavoletti.

Il centravanti livornese si sta confermando ariete decisivo per la squadra di Rolando Maran, e nell’ultima esperienza azzurra non ha potuto sorridere, tornando nell’isola con un problema muscolare che lo ha tormentato nella parte finale del 2018. Scongiuri a parte, Pavoletti dovrebbe unirsi a Quagliarella, Immobile e uno tra Balotelli, Lasagna e Inglese, secondo quanto scrive La Gazzetta dello Sport. Oltre a loro i giovani Zaniolo e Chiesa, con Insigne, Politano e Bernardeschi. Ma ci saranno assaggi anche per Kean e Grifo, già visto nel recente passato. In rampa di lancio Izzo (molto bene nel Torino), Spinazzola (che sta ritrovando spazio alla Juventus) e Sensi, possibile regista di riserva dietro Jorginho.