Peiper (DS UAE) : “Aru si prenda le sue responsabilità”

Il 2020 sarà una stagione fondamentale per Fabio Aru, al suo ultimo anno di contratto con la UAE Emirates.

Dopo due stagioni deludenti con innumerevoli problemi fisici, il villacidrese è chiamato al riscatto: pensiero condiviso anche dai vertici della sua squadra col direttore sportivo Allan Peiper, che di fatto ha alleviato la pressione sul giovane Tadej Pogacar caricando di responsabilità il sardo: “Si potrebbe pensare che Pogacar sarà il corridore di punta nelle corse di tre settimane in base ai risultati ottenuti in questa stagione, ma allo stesso tempo è molto giovane e dobbiamo pensarci bene prima di mettergli la responsabilità di un intero team sulle spalle-le sue parole a CyclingNews-. Per noi è Fabio Aru che deve prendersi la responsabilità, è pagato per questo. Ha avuto un paio di stagioni sfortunate, specialmente l’ultima, ma loro due sono i corridori di punta per le corse a tappe”.

Il Cavaliere dei Quattro Mori potrebbe essere al via del Giro d’Italia, come già ipotizzato da Beppe Saronni qualche giorno fa: “Tutto sarà comunque deciso nelle prossime due o tre settimane-conclude Peiper-. Le somme si tireranno a inizio dicembre durante il primo ritiro stagionale della squadra.

TAG:

Fabio Aru

avatar
500