agenzia-garau-centotrentuno
Gaston Pereiro in allenamento | Foto AUF

Pereiro: “Bello tornare con l’Uruguay, dal Cagliari nessun veto”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Ultima presenza nel novembre 2019, otto minuti nell’amichevole contro l’Ungheria. Poi, tra sfortuna e poco minutaggio, la lunga assenza. Gastón Pereiro, trequartista del Cagliari, è stato nuovamente convocato dal commissario tecnico dell’Uruguay Oscar Washington Tabarez. Tre partite valide per le qualificazioni ai Mondiali del Qatar del 2022 contro Perù, Bolivia ed Ecuador nelle quali il Tonga proverà a ritagliarsi uno spazio e tornare in corsa con la maglia della Celeste.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

Ritorno nei ranghi

Pereiro ha così commentato il suo ritorno in nazionale. “Sono molto contento di tornare nella Selección, ora voglio godermi il momento ed essere preparato a giocare se verrò chiamato in causa”, così il Tonga ai colleghi uruguaiani di Republica.“Tutte le partite sono complicate, sarà difficile, ma dobbiamo raccogliere punti. Ci sono molti buoni giocatori in questa nazionale, tanti che possono segnare, le assenze (di Cavani e Suarez, ndr) non sono importanti, è importante vincere e fare i punti che ci servono”.

Il giocatore rossoblù, che ha raggiunto la Celeste assieme ai suoi due compagni Diego Godín e Nahitan Nández e in attesa di Caceres, ha anche parlato della possibilità di non poter partire per l’Uruguay a causa della situazione legata al Covid, che lasciava ai club la decisione se lasciare i giocatori alle varie nazionali sudamericane. “La verità è che è stata più una questione mediatica, da parte del Cagliari non ci hanno mai manifestato nessun problema a riguardo. Anzi, al contrario, dalla società ci hanno detto di viaggiare e che desiderano che tutto vada per il meglio. Non ci hanno mai comunicato nessuna cosa negativa”.

Matteo Zizola

 

Al bar dello sport

7 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti