agenzia-garau-centotrentuno

Playoff Eccellenza, non basta Fancellu all’Ossese: il Terni vola in finale

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares
signorino
sardares

Il sogno Serie D svanisce proprio sul più bello per l’Ossese di Mario Fadda. I bianconeri, dopo lo 0-0 dell’andata, sono stati in vantaggio per ben 84 minuti tra le mura amiche del Walter Frau ma sono stati raggiunti sull’1-1 dal Terni FC che, in virtù della regola del gol che vale doppio in trasferta, passa il turno e conquista così la finale della Fase Nazionale dei Playoff di Eccellenza dove affronterà il Fossano, che ha battuto per 2-1 il Sandonà.

La gara

La partenza dell’Ossese è stata di quelle super, con il gol spettacolare e di grandissima classe di Riccardo Fancellu in rovesciata al 3′ sugli sviluppi di una punizione battuta dalla sinistra da capitan Mattia Gueli. Un gol, quello realizzato dall’ex centrale difensivo dell’Atletico Uri, che non trovava la rete in gare ufficiali dall’8 marzo 2023 (3-4 nel derby sardo contro l’Ilvamaddalena in Serie D), che ha fatto letteralmente esplodere di gioia i tifosi di fede bianconera presenti al Walter Frau. Dopo la rete del vantaggio, i padroni di casa hanno sofferto il ritorno della formazione umbra che, in particolare con un Bagnato molto ispirato, ha sfiorato il pareggio in almeno tre circostanze, su tutte al 19′ con un gran destro al volo che si è infilato alle spalle di Cherchi ma annullato per un fallo in attacco sullo sviluppo dell’azione. Solo nel finale di prima frazione, dopo un lungo momento di apnea per via delle offensive portate dagli avversari e con un baricentro piuttosto basso, l’Ossese si è rigettata in avanti alla ricerca del gol del raddoppio con Mainardi che però ha sbagliato clamorosamente da ottima posizione. Nella ripresa, l’inizio è stato quasi un copia-incolla della prima parte di gara, con l’Ossese all’attacco sempre con Fancellu, che però ha trovato da distanza ravvicinata la pronta respinta di Cunzi. Con una gara diventata sempre più fisica e per certi versi nervosa, l’Ossese ha provato comunque in alcune circostanze a trovare qualche soluzione offensiva diversa ma senza trovare la rifinitura giusta negli ultimi 15-20 metri di campo. Proprio le troppe imprecisioni dovute a poca lucidità nella fase offensiva sono costate carissimo all’Ossese, che all’87’ ha subito il gol che ha spento definitivamente le speranze di qualificazione alla finale grazie ad un tiro al volo dal limite da parte di Leonardi, al suo primo gol stagionale. Nel finale, l’Ossese, nel tentativo di spingersi in avanti alla ricerca del 2-1, ha persino rischiato di perderla in contropiede con l’azione del Terni firmata Pacilli-Carletti ma l’inserimento dell’attaccante è stato murato da un Cherchi monumentale. Pari, quindi, amarissimo, soprattutto per la voglia e il carattere messo in campo, per l’Ossese che comunque termina una stagione molto positiva nel campionato di Eccellenza.

La Redazione

 

TAG:  Eccellenza
 
Notifiche
Avvisami se ci sono
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti