Il Pordenone dei sardi vola in Serie B!

Il Pordenone è la seconda squadra a salire in Serie B, dopo la Juve Stabia, nella stagione 2018/2019.

E’ una festa anche sarda, perché nei Ramarri friulani giocano il centrocampista di Orosei classe ’87 Salvatore Burrai, uno dei top player della categoria ormai da diverse stagioni, e l’esterno offensivo Francesco Bombagi (classe ’89 di Sassari). E’ la prima volta in cadetteria per il Pordenone, allenato dall’ex Cagliari Attilio Tesser e già vicino al salto nelle precedenti annate, quando sovente era arrivato agli ultimi passi dei playoff. Decisivo il 3-1 ai danni della Giana Erminio. La squadra di Tesser raggiunge 72 punti, confermando i 5 di vantaggio sulla Triestina con una sola giornata da giocare. Il match iniziato alle 18.30 al Bottecchia è finito molto tardi a causa della lunga sospensione (quasi mezzora) per via di una copiosissima pioggia.

LE CARRIERE DEI SARDI – Burrai, uscito dal vivaio Cagliari e poi consacratosi in Serie C tra Manfredonia, Ternana, Cremonese, Foggia, Latina, Modena, Monza, Juve Stabia, Siena, è uno dei perni del Pordenone che l’anno scorso illuminò il calcio italiano con le imprese in Coppa Italia (eliminò il Cagliari e si arrese solo all’Inter nei quarti di finale). Per il mediano 7 gol in 35 partite e tante pagine da ricordare. Bombagi – che dopo le giovanili nel Pisa ha giocato con Reggina, Piacenza, Grosseto, Juve Stabia, Catania, Fondi e Ternana – firma invece 1 gol (contro la sua ex Ternana) in 32 partite (molte da subentrato) confermandosi elemento di enorme quantità e affidabilità per la categoria.

TAGS:

Sponsorizzati