Gianmarco Pozzecco | Foto Luigi Canu

Pozzecco si gode Justin Tillman: “Il migliore d’Europa a fare duck in”

Duck in, l’anatra dentro l’area: “Justin Tillman è il migliore d’Europa”. Paolo Citrini e Gianmarco Pozzecco confezionano una definizione sconosciuta ai più tra i fan sassaresi per descrivere ciò che il lungo americano della Dinamo sa fare meglio di tutti: prendere posizione dentro la superficie colorata. Nel primo match della stagione di Champions League contro il Galatasaray, vinto 93-84, Tillman ha chiuso con 17 punti e 7 rimbalzi in appena 20’.

In conferenza stampa il Poz ha esordito con i complimenti di rito all’avversario: “Non è facile viaggiare in questo periodo, ma ci hanno costretto a giocare un’ottima partita per poterla vincere. I miei hanno giocato tutti bene, e in questi casi è tutto più facile. Molti di loro affrontavano per la prima volta una competizione europea ed hanno reagito molto bene.

Poi il Poz ha commentato il momento di tensione e la girandola di falli tecnici nell’ultimo quarto affermando che gli arbitri sono semplicemente troppo poco pagati, e quindi non raggiungono un livello adeguato. “Per la crescita della pallacanestro è importante avere arbitri ben pagati e professionisti – ha detto – ma non devono diventare loro i protagonisti sul campo. Ci dev’essere un ranking, una competizione tra loro, e una paga all’altezza degli atleti in campo. La cifra di 700 euro a partita, che prendono in Italia, non è proporzionata alla pressione che hanno addosso. Dobbiamo investire sugli arbitri”.

Tanti complimenti ai suoi: “Siamo stati bravi a rimanere concentrati, a rimanere sul pezzo. Sono olto contento per Kruslin, entrato dalla panchina per dare un contributo decisivo. Hanno giocato tutti con grande volontà e grande sacrificio. Sono contento anche per Vasa Pusica e Justin Tillman”. Dopo aver perso il miglior giocatore in post basso d’Europa la Dinamo ha trovato il migliore nel fare duck in? Pozzecco è d’accordo con Citrini: “Sì, confermo, Tillman ci può dare davvero una grande mano”.

In conferenza stampa ha parlato anche Filip Kruslin, autore di due triple decisive nel momento più delicato della partita: “E’ stata una bella vittoria per noi contro un avversario di livello. La differenza l’ha fatta la difesa e nonostante qualche break da parte loro siamo rimasti sempre in controllo”.

Nicola Accardo

 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti