BEFFATI!

Incredibile sconfitta per il Cagliari Primavera di Max Canzi, con il Chievo che recupera tre gol di svantaggio e si porta via l’intera posta.

Il Racconto della Gara 

 

Finisce una partita incredibile, con la beffa finale per il Cagliari di Canzi e gli ovvi festeggiamenti del Chievo di Mandelli, morto e risorto in circa venti minuti!Da Asseminello è tutto: restate con noi per le dichiarazioni di Max Canzi e per le pagelle. 

TRIPLICE FISCHIO DI MARCHETTI: IL CHIEVO ESPUGNA IL CAMPO DI ASSEMINELLO PER 3-4!

94′ – Ultima possibilità per il Cagliari, con punizione dai 25 metri: ma il guardialinee punisce un fuorigioco in attacco dei rossoblù.

INCREDIBILE RIMONTA DEL CHIEVO, TIRO CROSS DI PAVLEV CHE BEFFA CABRAS, CON IL PALLONE SPINTO DAL VENTO. CLAMOROSO FINALE DI GARA, CON TRE GOL DI VANTAGGIO SPRECATI DAL CAGLIARI.

92′ – CLAMOROSO GOL DEL CHIEVO! 3-4!!!

Gran diagonale del capitano del Chievo, autore del clamoroso pareggio.

90′ – GOL DEL CHIEVO! BERTAGNOLLI!

87′ – Il forte vento sta creando non pochi problemi alla manovra rossoblù, ormai confinati nella propria metà campo e incapaci di andare in profondità.

83′ – Staff medico rossoblù in campo per soccorrere Lella, dolorante alla caviglia destra dopo un duro contrasto con il numero 7 ospite Juwara, poi ammonito per simulazione.

L’inerzia della gara è totalmente cambiata: ora è il Chievo a spingere alla ricerca del clamoroso pareggio, cercando di sfruttare il vento a favore come fatto ancora da Bertagnoli, il cui destro da fuori sfiora di pochissimo l’incrocio.

Nel frattempo un imbufalito Canzi ha effettuato un doppio cambio: dentro Manca (classe 2002) e Albini per Doratiotto e Dore, probabilmente alle prese con qualche problema fisico.

Micidiale uno-due del Chievo, con il capitano gialloblù che di testa sfrutta il liscio di Carboni per battere da due passi Cabras. Cagliari in grossa difficoltà!

77′ – GOL DEL CHIEVO! BERTAGNOLI!

Accorciano le distanze gli ospiti con il numero 10, abile a sfruttare una palla vagante nell’area rossoblù.

74′ – GOL DEL CHIEVO! D’AMICO!

70′ – Grossa chance per il Cagliari con Lella, che chiude l’azione di contropiede con un piattone debole e centrale su ottimo assist di Doratiotto.

68′ – Cambio per il Chievo, fuori Rovaglia per Enyan.

65′ – Primo tiro del Chievo con Rovaglia, che conclude altissimo di sinistro, dopo

Il Cagliari passa al 4-4-2, con Dore e Lombardi esterni, Ladinetti e Lella coppia centrale.

59′ – Anche Canzi fa una sostituzione con Dore che rileva un ottimo Marigosu, con Lombardi avanzato sulla trequarti.

55′ – Primo cambio del match per il Chievo, fuori Pina Nues e dentro Tuzzo.

Nel frattempo sta aumentando sempre più il vento, che soffia contro la metà campo del Cagliari.

“France, alla prossima ti tolgo!”, urla Canzi a Verde, reo di protestare un po’ troppo. Finora il centravanti è stato il migliore in campo, con un gol e il rigore procurato.

49′ – Già due calci piazzati a favore degli ospiti, con il rossoblù impegnati a contenere le folate avversarie e ripartire come in questo caso con Kouadio, imprendibile sulla destra, sul cui cross Verde non riesce a colpire di testa.

Nella ripresa il Cagliari attaccherà controvento, con il Chievo che cerca subito di approfittarne, ma il tiro di Pina Nues è davvero da dimenticare.

46′ – RICOMINCIA LA GARA!

Duplice fischio di Marchetti, che manda le squadre negli spogliatoi. Primo tempo semplicemente perfetto del Cagliari, in vantaggio 3-0 dopo i primi 45′. Di Lombardi (9′), Verde (24′) e Doratiotto (37′, rig.) i gol rossoblù. 

45′ – Ancora una grande azione di Marigosu, fermato al limite da un fallo della difesa gialloblù, Marchetti assegna il vantaggio e Lella da fuori impegna Caprile che non trattiene, poi la difesa sbroglia.

44 ‘ – Rossoblù in surplace: bellissima imbeccata di Lombardi per l’indemioniato Verde, anticipato di un soffio dall’uscita di Caprile.

Dall’altra parte molto male il Chievo, incapace di produrre azioni davvero pericolose dalle parti di Cabras.

Particolarmente soddisfatto Canzi, più volte seduto comodamente in panchina a osservare i suoi ragazzi eseguire al meglio le sue indicazioni.

41′ – Ancora un contropiede rossoblù con Marigosu che semina il panico, ma non gli riesce l’ultimo dribbling per liberare il tiro.

Triplica il Cagliari con il gol di Riccardo Doratiotto su calcio di rigore, procurato da Verde steso in area da Martires (anche ammonito). Il numero 11 spiazza Caprile con un rasoterra di destro!

37′ – GOOOOOOOL DEL CAGLIARI! DORATIOTTO SU RIGORE!!!

36′ – Cagliari vicino al tris! Ottima combinazione Kouadio-Verde, gran controllo della punta contratta al momento del tiro dal salvataggio alla disperata di Pavlev.

33′ –  Ancora un corner per i padroni di casa, ma il colpo di testa di Carboni è ancora debole.

Una delle doti principali del Cagliari è senza dubbio quella di recuperare il pallone e di riproporre l’azione: non a caso entrambe le reti sono nate in due situazioni simili.

29′ – Staff medico ospite in campo per un colpo preso dal numero 8 Pina Nues, in un contrasto con Carboni. Brutto colpo al viso, ma non sembrerebbe nulla di serio.

Raddoppio dei ragazzi di Canzi: ancora decisivo Lombardi con l’assist per Verde che dribbla tutta la difesa clivense, prima di mettere di sinistro all’angolino sul primo palo. Davvero un pezzo di bravura del centravanti ex Brescia!

24′ – GOOOOOOOL DEL CAGLIARI! VERDE!!!!!

22′ – Corner per il Cagliari, dopo un bel lavoro di Verde. Stacco di testa di Lella, buon tempismo ma palla alta.

18′ – Punizione per il Cagliari sulla destra dell’area clivense, sul pallone Ladinetti che serve Carboni, ma l’azione sfuma.

15′ – Fase confusa di gioco, con i rossoblù abili a impedire la costruzione della manovra gialloblù.

Bel duello tra Kouadio e D’Amico sulla fascia destra rossoblù, con il difensore ivoriano attentissimo sul numero 10 ospite.

Micidiale il Cagliari di Canzi, bravo a capitalizzare la prima occasione creata. Ora il Chievo prova a venir fuori, spingendo soprattutto sulle fasce.

Grande azione di contropiede dei rossoblù partita dalla destra, palla a Verde che scarica su Marigosu, apertura a sinistra per l’accorrente numero 10 che di prima apre il destro all’angolino, imparabile per Caprile!

9′ – GOOOOL DEL CAGLIARI! LOMBARDI!

Chievo col 4-2-3-1, con Rovaglia pivot a gravitare in mezzo a Carboni e Peressutti. Il vento si sta progressivamente alzando, creando qualche problema soprattutto sulle palle alte.

4′ – Prima azione del match con tiro da fuori di Pavlev, deviato in angolo da Cabras che subito dopo rischia la frittata, ma viene graziato da Rovaglia che tira fuori!

Subito si notano le prime curiosità tattiche: Carboni in marcatura sul centravanti Rovaglia, Peressutti a guidare il reparto difensivo, Lombardi mezzala sinistra.

Iniziato il match, dopo il triplice fischio del signor Marchetti!

Ecco i ventidue titolari in campo!

Canzi conferma Cadili terzino sinistro con la coppia centrale Carboni-Peressutti. È la soluzione adottata al 40′ della gara di Zingonia, quando Porru (in panchina acciaccato) venne tolto perché in evidente sofferenza. Conferma per Marigosu dietro le punte. Bocciatura per Kanyamuna, Canzi preferisce arretrare Lombardi e mettere Ladinetti in regia.

Sulle tribunette del campo di Assemini anche Alessandro Beltrami, agente di Nicolò Barella.

Giornata gradevole con un vento leggero ma costante, che non dovrebbe creare troppi problemi ai ventidue in campo.

Mandelli, tecnico del Chievo, schiera invece questa formazione: Caprile, Pavlev, Ndrecka, Zuelli, Kaleba, Martires Farrim, Juwara, Pina Nues, Rovaglia, D’Amico, Bertagnoli. A disp. Bragantini, Raffa, Soragna, Corti, Enyan, Metlika, Rossi, Tuzzo, Italeng.

Questo l’undici scelto da Max Canzi: Cabras; Kouadio, Peressutti, Carboni, Cadili; Ladinetti, Lella, Lombardi; Marigosu; Doratiotto, Verde. In panchina: Daga, Boccia, Porru, Pici, Nader, Albini, Acella, Dore, Kanyamuna, Cannas, Manca, Antonucci.

Benvenuti da Asseminello! Squadre in campo per il riscaldamento prepartita!

a cura dell’inviato ad Asseminello Francesco Aresu

Sponsorizzati