Filip Kruslin festeggia con Spissu e Burnell | Foto Luigi Canu

Prova di forza a Cremona della Dinamo Sassari

La Dinamo Sassari cancella le due sconfitte consecutive con Bakken Bears e Olimpia Milano con una sonora vittoria nel recupero di Cremona (75-65)

La Dinamo Sassari va a Cremona per il recupero della nona giornata, una partita rinviata a causa dei troppi casi di positività di Covid-19. Il Banco ci arriva dopo due sconfitte, la prima amara con il Bakken Bears e la seconda più digeribile contro l’Olimpia Milano. Nei primi tre minuti di canestri se ne vedono pochi e solo in transizione, un effetto dell’approccio positivo alla partita delle difese. Sassari inizia a sfruttare i centimetri e la classe di Bilan, mentre per i padroni di casa Jarvis Williams è il più ispirato. Hommes mostra tutte le sue abilità di tiratore mentre l’ingresso di Tillman fa rimpiangere il Bilan visto nel primo quarto. Spissu sembra in difficoltà e quindi tocca a Gentile e Katic dare un po’ di vivacità agli attacchi della Dinamo. A concretizzarli, tanto, ci pensa sempre il centro croato. Mentre coach Pozzecco prende il primo tecnico anche Bendzius comincia a salire in cattedra, mentre “i due Williams” della Vanoli restano un rebus per la difesa sassarese. Dopo due quarti vince l’equilibrio: il primo tempo si chiude 41-41.

Pronti via e manca il Poz che resta nello spogliatoio. Si ipotizza un secondo tecnico ma, da quel che emerge, il coach ha avuto un piccolo malore durante la pausa lunga e ha quindi preferito non proseguire la direzione tecnica. Chi è rientrato in campo, invece, è il solito Bilan che sembra essersi portato dietro anche Burnell e Bendzius. La Dinamo tenga e completa l’allungo sospinta anche dal consueto coraggiosissimo Gentile. È la difesa, come spesso capita a Sassari a fare la differenza: strette le maglie nelle retrovie, l’attacco inizia “magicamente” a girare. Persino Tillman, che sbaglia una schiacciata che rischiava di provocare un terremoto, attiva il suo gioco in post e buca costantemente la difesa cremonese, sempre più in bambola. La partita diventa di pura amministrazione per la Dinamo che porta a casa un’importante vittoria in vista dell’ultimo impegno dell’anno di domenica contro Brescia. A Cremona finisce per il Banco.

Lello Stelletti

Vanoli Cremona – Dinamo Banco di Sardegna Sassari 75-95 (16-23, 25-18, 12-29, 22-25)

Cremona: R.Williams 16, T.Williams 10, Hommes 18, Poeta 6, Palmi 3, Mian 7, Lee 2, Cournooh 13, Trunic, Donda. Coach: Galbiati

Sassari: Bilan 25, Bendzius 22, Burnell 13, Gentile 10, Spissu 3, Kruslin 8, Tillman 14, Katic, Gandini, Devecchi, Re. Coach: Pozzecco

 

 

 

 

 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti