agenzia-garau-centotrentuno
rally-costasmeralda

Rally Costa Smeralda Storico: Negri in testa, maledizione Pierangioli

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Prime quattro speciali in archivio per il Rally Costa Smeralda Storico, ultima prova del campionato italiano dedicato alle autostoriche.

Il rally organizzato dall’AC Sassari è partito da Porto Cervo alle ore 13:00, con gli equipaggi che hanno affrontato per due volte le prove di San Pasquale (13,64 km) e Aglientu (9,28 km). Subito protagonista è stato Valter Pierangioli che in coppia con Lucia Zambiasi ha vinto le prime due speciali portandosi al comando sulle Porsche di Negri-Coppa e Bertinotti-Ronda. Come nella passata edizione della gara, il pilota  della rossa Ford SIerra è stato però costretto ad alzare bandiera bianca quando era al vertice della corsa, a causa di una toccata: la leadership è stata rilevata quindi da Negri che ha chiuso in testa la prima giornata con una prestazione regolare e allo stesso tempo veloce.

Alle sue spalle a circa 10″ Lombardo-Merendino (Porsche Carrera) che grazie al successo sulla PS4 hanno sopravanzato Bertinotti-Ronda, terzi sul podio. Quarta posizione assoluta per Musti-Caldart, vincitori della terza prova speciale, ma rallentati nella PS di chiusura. Gara in crescendo per la strana coppia Farris-Pirisinu: lo specialista delle cronoscalate e il fiduciario regionale Aci Sport hanno aumentato il loro feeling con la Porsche chilometro dopo chilometro, chiudendo la prima giornata tra i primi 5.  Da segnalare il ritiro di altri due attesi protagonisti della vigilia, Lucio Da Zanche (Porsche) e Matteo Luise (Fiat Ritmo) ritirati sulla PS2. Domani altre 4 prove speciali, con i due passaggi sulla “Lo Sfossato” (11,80 km) e la Calanngianus (11,97 km).

Matteo Porcu

 

TAG:  Motorsport
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti