Rally Costa Smeralda Storico: Luise-Zanella, che Ritmo!

Matteo Luise e Flavio Zanella si sono aggiudicati la 2ª edizione del Rally Internazionale Storico della Costa Smeralda.

La coppia del Team Bassano su una Fiat Ritmo ha ingaggiato e vinto un bel duello con l’Opel Ascona di Tiziano e Francesca Nerobutto: più staccati al termine delle 9 speciali l’equipaggio Iccolti-Zanchetta su Porsche Carrera che hanno concluso il podio della manifestazione.

Le prime speciali sono appannaggio del duo con la Opel Ascona 400 che subiscono però il sorpasso sulla seconda ripetizione della San Pasquale: Luise stampa un grande tempo e infligge ai diretti avversari un distacco di oltre 26″, che lo porta in testa alla classifica al termine della prima giornata di gara su Nerobutto e Iccolti. Il venerdì è stato problematico per Conti-Demontis, tra i favoriti della vigilia, che hanno riportato delle noie al motore della loro Lancia Delta HF Integrale, mentre è stato fatale per la Sierra Cosworth di Bentivoglio-Misselli, costretti al ritiro.

Al sabato, Nerobutto parte bene conquistando 2,8″ sull’Aglientu a Luise che però ha reagito e fatto sue le due prove speciali successive di Luogosanto e Lo Sfossato: si è così andati all’ultimo parco assistenza con i due equipaggi separati di 29″. Nerobutto firma un nuovo scratch sull’Aglientu 2, ma Luise-Zanella non si sono lasciati sfuggire il successo vincendo le ultime due speciali e portando così di nuovo a oltre 28″ il vantaggio finale sugli immediati inseguitori.

Terzo posto per la grigia Porsche Carrera di Iccolti-Zanchetta che non sono riusciti nel bis della prima edizione della gara: ai piedi del podio ha concluso la Ford Sierra di Costenaro-Ferrarelli e Delladio-Ometto (Porsche Carrera), che hanno chiuso una Top5 interamente firmata Team Bassano. Stessa vettura per i sesti dell’assoluta Prosdocimo-Pontarello, seguiti dall’Alfetta di Baghin-Marchi e da Scalabrin-Paganoni, vincitori del Trofeo riservato alle A112 Abarth. Hanno chiuso la Top10 la BMW di Guarducci-Riterini e un’altra A112, quella condotta da Armellini-Comunello. Primi tra gli equipaggi sardi, a sorpresa, la Fiat 128 di Cambedda-Mele. La due giorni organizzata dall’ACI Sassari ha visto in coda alla gara vera e propria anche diverse splendide auto impegnate nella Regolarità (sport e a media), tra cui la Fiat Ritmo 130 guidata da Maurizio Verini, vincitore del mitico Rally Costa Smeralda nel 1978.

Matteo  Porcu

CLASSIFICHE COMPLETE

TAG:

Sponsorizzati