Lucky-Pons, vincitori del Costa Smeralda Storico | Foto Aci Sport

Rally Costa Smeralda, vittoria e titolo italiano per Lucky-Pons

Una lotta bellissima per il successo ha caratterizzato la 3ª edizione del Rally Costa Smeralda Storico: alla fine a spuntarla sono Lucky-Pons su Lancia Delta Integrale che con questo risultato conquistano anche il titolo italiano assoluto CIRAS. Tanta sfortuna per Pierangioli-Celly che si stavano giocando il primo posto con gli avversari fino all’ultima speciale dove sono stati costretti al ritiro per una noia meccanica.

Dopo la prima giornata con i due equipaggi separati da appena due decimi, è stata battaglia vera anche nelle prove speciali del sabato, lo Sfossato (11,80 km) e  l’Aglientu (18,70) da ripetere due volte. Sulla prima speciale di giornata la Lancia Delta di Lucky-Pons guadagna 7″ sulla Ford Sierra di Pierangioli-Celly che si riscattano immediatamente nella prova successiva di Aglientu: il toscano rifila oltre 8″e scavalca il veneto. Nello stesso tratto cronometrato hanno alzato bandiera bianca Da Zanche-De Luis fin lì al terzo posto assoluto per dei problemi alla loro Porsche.

Si è cosi arrivati alle ultime due speciali caratterizzate da asfalto più asciutto con la coppia separata da 1,5″: Lucky si conferma a proprio agio a Lo Sfossato e stacca l’avversario di 5,7″ guadagnando nuovamente la testa della classifica per 4,2″ a una speciale dal termine. Sull’Aglientu 2 il colpo di scena: Pierangioli-Celly alzano bandiera bianca per via di una rottura e lasciano strada agli avversari. A salire così sul secondo gradino del podio sono così Melli-Nobili, autori di una gara in crescita sulla Porsche 911 con i magnifici colori Rothmans: terza posizione per la splendida Lancia Stratos di Tolfo-Paganoni, anche loro con una gara in crescendo.  Seguono le Porsche 911 RS di Salvini-Salerno che hanno perso la chance di guadagnare il campionato italiano e quella di Iccolti-Zanella. Sesta piazza per la Fiat Ritmo di Luise-Ferro che non sono riusciti a ripetere la prestazione dell’anno scorso quando il pilota vinse la corsa. Settimo e primo dei sardi Salvatore Musselli, navigatore locale che ha affiancato in questa occasione l’esperto Bruno Bentivoglia sulla Ford Fiesta Cosworth. Chiudono la Top10 le Porsche di Lo Presti-Zambiasi, Pagella-Zumelli e la prima tra le vetture a trazione anteriore la Peugeot 205 dell’italo-inglese James Bardini in coppia con Bogoni. Primo equipaggio tutto sardo al traguardo quello composto da Cambedda-Achenza su Fiat 128 Rally in 14ª piazza, prima posizione nel Trofeo A112 per Droandi-Fornasiero che hanno scavalcato nel finale Dall’Avo-Piras.

Matteo Porcu

TAG:  Motorsport
 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti