agenzia-garau-centotrentuno
rally-scandola-perrone

Rally del Vermentino, Scandola e Fappani in festa a Berchidda

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

L’equipaggio composto da Umberto Scandola e Danilo Fappani (Hyundai i20) ha vinto il 18° dei Rally dei Nuraghi e del Vermentino, valido per il Campionato Italiano Rally Terra oltre alla Coppa di Zona.

bianchi-immobiliare-centotrentuno

La gara organizzata dalla Rassinaby Racing è stata contraddistinta sin dalle prove del venerdì, dalla sfida a tre tra Scandola-Fappani, Campedelli-Rappa e Andreucci-Briani che hanno concluso racchiusi nel giro di 3,5″: la giornata di oggi si è aperta sotto il segno del pilota della Volkswagen Polo della Orange One e del garfagnino che hanno vinto rispettivamente la PS3 (Monte Olia di 14,32 km) e la PS4 (Oschiri di 6,8 km). Dalla PS5 Monte Olia 2 però sale in cattedra Scandola: in coppia con Fappani, il pilota della Hyundai ottiene i migliori tempi nelle due ripetizioni, Andreucci commette un errorino e si stacca leggermente dai due avversari. A  una prova dal termine Scandola conduce così con 3,2″ di vantaggio su Campedelli-Rappa. L’ultimo passaggio sulla Monte Olia non cambia le prime tre posizioni: Andreucci ottiene il miglior tempo, Campedelli è più veloce di Scandola ma non basta per cambia le sorti del podio: il colpo di scena nel finale con Campedelli costretto a sostituire uno pneumatico e prendere 20″ di penalità per un ritardo al C.O. lasciando così spazio ad Andreucci.

Più staccati gli altri equipaggi a cominciare da Battistolli-Scattolin che hanno preceduto il boliviano Bulacia in coppia con Penate Lopez e Oldrati-De Guio, tutti su Skoda Fabia. Settima posizione per il giovane Mattia Scandola (nipote del vincitore), poi Romagna-Addondi e il primo degli equipaggi sardi, quello composto da Giuseppe Dettori e Carlo Pisano. Il duo del Team Autoservice Sport ha preso preziosi punti per il CIRT e ha preceduto il monegasco Max Tonso in coppia con Bonato. Appena fuori dalla Top10 il rientrate Ivan Pisciottu con alle note Tali su Skoda Fabia, mentre primo posto tra le dame per Tamara Molinaro, trediceisma sul traguardo nonostante alcuni problemi. Successo tra le due ruote motrici per Martinis-Boi su Peugeot 208 R4, mentre nell’Historicu vittoria per Lucky-Pons (Lancia Delta) sui sammarinesi Pelliccioni-Cavalli.

Matteo Porcu

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti