Sordo-Del Barrio, vincitori del RIS 2020 | Foto Andrea Baldinu

Rally Italia Sardegna: gli spagnoli Sordo-Del Barrio fanno il bis

Ultima giornata di gara al Rally Italia Sardegna sulle speciali di Cala Flumini e  Sassari-Argentiera che ha visto il parziale recupero di Neuville e Ogier su Sordo-Del Barrio, vincitori per la seconda edizione consecutiva della tappa italiana del mondiale rally WRC.

Improvvisamente infatti la lotta per il primo posto si è rifatta viva dopo il giro iniziale di prove speciali, caratterizzate da un fondo diverso a causa della pioggia caduta nella notte e nelle prime ore del mattino: i leader della gara Dani Sordo e Carlos del Barrio hanno perso una decina di secondi nella PS di Cala Flumini rendendo incerto il finale di gara sulla ripetizione delle due prove speciali. Con due temponi i francesi Sebastien Ogier e Julian Ingrassia e i belgi Neuville-Gilsoul si sono riportati rispettivamente a 16,1″ e 16,2″ dal duo iberico che comanda la corsa. Alle loro spalle si trova sempre il gallese Evans, seguito dal finlandese Suoninen e dall’estone Tanak. Settimo è il còrso Loubet,  Huttunen e Kajetanowicz, questi ultimi divisi da 5,5″. Da segnalare l’incidente occorso al giapponese Katsuta che ha capottato sulla Sassari-Argentiera causando l’interruzione per una decina di minuti delle partenze.

Nel secondo giro di prove speciali gli spagnoli sono riusciti a gestire il vantaggio accumulato nonostante la furiosa rimonta degli avversari: alla fine sono appena 5 i secondi che dividono Sordo dal compagno di squadra Neuville, autore del secondo tempo nella PowerStage di Sassari Argentiera, vinta dall’estone Tana che si è riscattato parzialmente del weekend deludente. ” “E’ fantastico, non sono del tutto contento della mia prestazione odierna ma alla fine siamo riusciti a vincere questo rally, quindi sono davvero molto contento”- il commento flash del vincitore al termine della gara.  Il belga della Hyundai è riuscito ad avere la meglio sul transalpino Ogier, superato proprio sull’ultima speciale di giornata. Alle loro spalle hanno chiuso Evans, Suninen, Tanak e Loubet. Ottavo posto per il sorprendente finlandese Huttinen, vincitore del WRC3 su Hyundai che ha preceduto il polacco Kajetanowicz e lo svedese TIdemand, vincitore della WRC2. Primi tra gli equipaggi italiani Scandola-D’Amore su Hyundai i20 in 16ª posizione nonostante 1’30” di penalità. Tra i sardi grande gara di Francesco Marrone e Francesco Fresu che hanno portato la loro Peugeot 208 R5 in 26ª posizione, chiudendo quinti tra gli italiani. Alle loro spalle i navigatori Stefano Pudda (in coppia con Biolghini), Paolo Cottu (insieme a Pozzo) e Fabrizio Musu (con Coti Zelati su Citroen DS3); all’arrivo anche Lambroni-Taras (Clio R3) e Donadio-Calabretta (Citroen DS3) con la formula del SuperRally.

Matteo Porcu

TAG:  Motorsport
 

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti