agenzia-garau-centotrentuno

Rally Italia Sardegna, Tanak-Jarveoja padroni del Day 2

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Sabato concreto e di soddisfazione in casa Hyundai. L’estone Tanak dopo aver preso la testa della corsa nel primo giro del mattino, ha rinsaldato la sua posizione nelle sentitissime e difficilissime prove sul Monte Acuto.

I passaggi spesso decisivi di Coiluna-Loelle e Monte Lerno, hanno fatto lievitare il vantaggio di Tanak-Jarveoja a 46″ sul secondo in classifica Craig Breen. Il pilota irlandese è stato uno di quelli a cui è stata sventolata bandiera rossa sul secondo passaggio di Monte Lerno dopo l’uscita di strada del compagno di squadra Fourmaux, che ha buttato via una buona prova che lo vedeva a ridosso del podio. Al terzo posto si è issato Dani Sordo su un’altra Hyundai, anche lui coinvolto nel pasticcio bandiera rossa che ha causato un ricalcolo dei tempi per questi equipaggi.

Ai piedi del podio stazionando il francese Loubet su Ford Puma, che precede la prima della Toyota quella del leader del mondiale Rovanpera seguita da quella del giapponese Katsuta. I tanti ritiri nella classe regina (da ricordare quelli di Evans e Neuville, oltre a Lappi e Fourmaux) hanno permesso a Greensmith di salire in settima piazza con l’ultima WRC1. Ottava piazza per il leader di WRC2 il russo Gryazin, chiudono la Top10 lo spagnolo Solans e l’inglese Ingram. Tra gli italiani, dopo i ritiri di Miele e Romagna, il primo è Pablo Biolghini accompagnato dal primo sardo in gara, il navigatore di Padru Stefano Pudda. Domani le ultime speciali di Cala Flumini e Sassari Argentiera, con l’ultimo passaggio di quest’ultima che vale come PowerStage.

Matteo Porcu

TAG:  Motorsport
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti