Rally, pieno di validità per le gare della Sardegna

La stagione dell’automobilismo in Sardegna sta per ripartire, con le varie macchine organizzative che si sono messe in moto per mettere in piedi i loro eventi.

Dopo la stagione sciaguratamente di pausa del 2020, i rally titolati della Sardegna stanno preparando al meglio la propria manifestazione per i partecipanti e (speriamo) il pubblico a bordo strada. Già ampiamente parlato dell’evento principe del Rally Italia Sardegna in altre sezioni, anche Rally del Vermentino, Rally del Parco Geominerario e Rally Terra Sarda sono al lavoro per il 2021 che saranno valide in primis per la Coppa Italia 9ªZona. L’evento  organizzato dalla Rassinaby Racing è in programma per il 12 settembre sarà inoltre la penultima del Campionato Italiano Rally Terra.

Il Vermentino avrà validità per la Coppa Italia 9ª Zona con coefficiente 1,5 e sarà l’unica gara su sterrato della mini-serie dedicata ai rally sardi: gli altri due rally saranno infatti su asfalto, il Rally del Parco Geominerario e il Rally Terra Sarda. La gara organizzata dalla Mediterranean Team in collaborazione con l’Arbus Pro’Motors è a calendario per il 2 maggio, mentre quella organizzata dalla Porto Cervo Racing chiuderà la zona il 3 ottobre e avrà coefficiente 1,5. Per tutte queste gare sono arrivate nelle scorse ore altre titolazioni che potranno intrigare piloti regionali e di Oltre Tirreno. Le tre gare saranno infatti a calendario per l’ R Italian Trophy 2021 (dedicato alle auto di Gruppo R) e per la Michelin Zone Cup (per le vetture gommate dal marchio francese): inoltre queste tre gare, oltre al Rally Costa Smeralda Storico, potrebbero essere valide per un mini-campionato dedicato alle autostoriche.

Matteo Porcu

TAG:  Motorsport
 
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti