Rally, pieno di validità per le gare della Sardegna

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

La stagione dell’automobilismo in Sardegna sta per ripartire, con le varie macchine organizzative che si sono messe in moto per mettere in piedi i loro eventi.

Dopo la stagione sciaguratamente di pausa del 2020, i rally titolati della Sardegna stanno preparando al meglio la propria manifestazione per i partecipanti e (speriamo) il pubblico a bordo strada. Già ampiamente parlato dell’evento principe del Rally Italia Sardegna in altre sezioni, anche Rally del Vermentino, Rally del Parco Geominerario e Rally Terra Sarda sono al lavoro per il 2021 che saranno valide in primis per la Coppa Italia 9ªZona. L’evento  organizzato dalla Rassinaby Racing è in programma per il 12 settembre sarà inoltre la penultima del Campionato Italiano Rally Terra.

Il Vermentino avrà validità per la Coppa Italia 9ª Zona con coefficiente 1,5 e sarà l’unica gara su sterrato della mini-serie dedicata ai rally sardi: gli altri due rally saranno infatti su asfalto, il Rally del Parco Geominerario e il Rally Terra Sarda. La gara organizzata dalla Mediterranean Team in collaborazione con l’Arbus Pro’Motors è a calendario per il 2 maggio, mentre quella organizzata dalla Porto Cervo Racing chiuderà la zona il 3 ottobre e avrà coefficiente 1,5. Per tutte queste gare sono arrivate nelle scorse ore altre titolazioni che potranno intrigare piloti regionali e di Oltre Tirreno. Le tre gare saranno infatti a calendario per l’ R Italian Trophy 2021 (dedicato alle auto di Gruppo R) e per la Michelin Zone Cup (per le vetture gommate dal marchio francese): inoltre queste tre gare, oltre al Rally Costa Smeralda Storico, potrebbero essere valide per un mini-campionato dedicato alle autostoriche.

Matteo Porcu

TAG:  Motorsport
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti