Rally, Pirelli fa le prove per il 2021 in Sardegna

Sarà la Sardegna a ospitare uno dei primi test in Italia post-covid per quanto riguarda la Pirelli.

La casa milanese dei pneumatici entrerà come fornitore unico nel WRC a partire dal 2021 e farà dei test a metà luglio nel Nord Sardegna per provare le nuove coperture che useranno i team del mondiale. In previsione due sessioni dei test su entrambi i fondi, sterrato e asfalto, per mettere alla prova i nuovi prodotti Pirelli, in particolare le mescole più dure visto che in Sardegna dovrebbe esserci temperature molto alte.

A svolgere il test sarà il norvegese Andreas Mikkelsen coadiuvato dal fido navigatore Andres Jaeger che resteranno le coperture 2021 su una Citroen C3 WRC+: la vettura, seppure uscita dalla scena del mondiale in maniera ufficiale quest’anno, sarà griffata completamente Pirelli e il suo utilizzo darà delle indicazioni senz’altro utili ai tecnici della casa milanese. “Per verificare lo stato di avanzamento del nostro sviluppo, che nella parte di simulazioni e di laboratorio è proseguito senza soste anche durante il lock-down, abbiamo scelto la migliore combinazione pilota-vettura. La C3 WRC+ – ha spiegato Terenzio Testoni, responsabile delle Competizioni off-road Pirelli– è una vettura attualmente non impegnata nel Campionato del Mondo Rally e risulta essere estremamente rappresentativa in termini di prestazioni e ci garantisce di sviluppare il prodotto nel massimo rispetto dell’equità sportiva, condizione prioritaria per serie in mono fornitura”. Sarà un piccolo antipasto per gli appassionati di rally della tappa mondiale che dovrebbe corrersi a fine ottobre sugli sterrati sardi.

Matteo Porcu

TAG:
 Motorsport

AL BAR DELLO SPORT

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti