agenzia-garau-centotrentuno
farris-pirisinu

Rally Storici, Farris-Pirisinu a caccia di un buon risultato all’Elba

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram
sardares
sardares

Sergio Farris carico più che mai per un fine stagione che si prospetta ricco di colpi di scena per il pilota Sassarese impegnato quest’anno in svariati fronti, con la Lola Fa30 del Team Dalmazia in Salita, con la Porsche 911 Rs Gruppo B del Team Guagliardo nel Campionato Italiano Rally Storici e una novità da scoprire per il prossimo 7-8 Ottobre in occasione del Rally Terra Sarda con le auto da rally moderne.

Il forte driver portacolori dell’AC di Sassari, già 9 volte campione Italiano in salita, affronta per la prima volta una stagione rally su una Porsche 911 mai guidata prima, preparata dal Patron Mimmo Guagliardo, pluricampione e manager vincente.  Al suo fianco ci sarà il ritorno di Giuseppe Pirisinu, Delegato/Fiduciario Aci Sport Sardegna: quello dell’Isola d’Elba sarà il settimo appuntamento della serie tricolore dedicata alla storiche.

Sergio Farris dichiara: “Sono carico, nello scorso Alpi Orientali siamo andati discretamente bene tranne nella terza prova speciale dove siamo rimasti senza interfono, in compenso stiamo comunque dimostrando il nostro valore. Dopo 5 gare con un auto nuova e soprattutto in una disciplina per me totalmente nuova, non possiamo permetterci ulteriori errori, abbiamo già acquisito punti in meno perché purtroppo abbiamo fatto una gara in meno nel primo girone, se no il campionato l’avremmo già chiuso. Si è vero, abbiamo anche 150 cv in più, ma abbiamo 200 kg in più rispetto alla concorrenza, oltre a una notevole esperienza in meno nei rally. Però penso che il nostro progresso sia sempre continuo visto che siamo comunque primi di classe e di gruppo B, secondi di 4° Raggruppamento, secondi nell’Assoluta Under40, e settimi nell’assoluta C.I.R.A.S. Peccato che i punti di Raggruppamento si prendono in base al numero dei partecipanti, visto l’elenco iscritti dell’Elba possiamo anche stare davanti a chiunque ma prenderemo comunque punti in meno alla concorrenza, non la reputo una cosa giusta, sarebbe più corretto dare ulteriori punti in base alla classifica finale”.

Giuseppe Pirisinu dichiara: “Cercheremo di fare del nostro meglio, ho già corso il Rally dell’Elba diversi anni fa e non sarà sicuramente una gara facile sia per le prove speciali sia per la possibilità di cambi repentini del meteo. Siamo consapevoli che ormai il 4 raggruppamento è nelle mani di un veterano delle storiche, proveremo a confrontarci con chi attualmente concorre nel campionato Europeo cercando di capire sempre di più il nostro livello, con l’idea di migliorarci e crescere”.

La Redazione 

TAG:  Motorsport
 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti