agenzia-garau-centotrentuno

Reggio Emilia, Caja: “Ci è voluta la miglior Dinamo dell’anno per batterci”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Le parole in conferenza stampa di Attilio Caja, coach di Reggio Emilio dopo la sconfitta dei suoi contro la Dinamo a Sassari all’overtime.

La gara
“Devo dire che da spettatore neutrale sarebbe stata una bella partita. Ci siamo affrontati con una buona qualità. Sassari merita i complimenti ma li meritano anche i miei giocatori. Se avessimo vinto non avremmo rubato nulla. Ai punti siamo stati spesso avanti, e qualcosa vorrà dire. I ragazzi sono stati attenti a rispondere alle varie situazioni tattiche. Abbiamo risposto al modo giusto sempre in difesa, ci sono state delle prodezze come quella di Gentile che hanno dato un’inerzia alla sfida. Questo campo lo temevamo ma abbiamo dimostrato una bella pallacanestro, siamo in un buon momento e sono contento. Certo c’è rammarico anche se guardo ai tiri liberi. Una partita che va al supplementare è normale ti lasci un po’ di amaro, specie guardando i dati ma questo non toglie nulla alla mia squadra. Sappiamo quello che dobbiamo fare da inizio stagione a aver messo in difficoltà Sassari avvalora la forza e la partita dei miei”.

RImbalzi
“Non penso abbiamo condizionato la partita, non mi ricordo sofferenze per noi in rimbalzo. Anche nei numeri le due squadre si sono equivalse. Rimbalzi alla fine sono pari, palle perse e recuperate anche sono simili. La verità sta sempre nei numeri senza troppi giri di parole. Senza colpevolizzare nessuno dei miei ragazzi, sono cose che capitano e capitano anche ai grandi. Però un piccolo rammarico sui liberi mi rimane. In alcuni momenti fai due punti e dai ossigeno alla sfida, specie con Sassari dove devi resistere per tutti i minuti della sfida. Sapevamo comunque delle difficoltà, loro hanno fatto una partita davvero di livello. Forse la loro migliore partita della stagione. Perdere al supplementare con Sassari che gioca la sua miglior partita per batterci avvalora la nostra prova”.

Momenti
“Mancato il break? Quando giochi così tanti possessi è normale ci sia un possesso che non va come vuoi, ma valutiamo la partita nel complessivo. Credo che in linea di massima abbiamo fatto bene anche nel ritmo. Non ho niente da dire ai miei se non applausi e complimenti ai miei”.

dall’inviato Roberto Pinna

 

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti