agenzia-garau-centotrentuno

Riolfo: “Fatto il nostro, testa al Castiadas”

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Le dichiarazioni del tecnico della Torres, Giancarlo Riolfo, dopo il 2-1 in rimonta al Vanni Sanna contro il SFF Atletico, che vale i playout.

Queste le parole di Riolfo: “Dovevamo portate a casa tre punti e ce l’abbiamo fatta. Dispiace arrivare a un filo dalla salvezza diretta in un campionato in cui si poteva raggiungere con un po’ più di fortuna. Alla fine sarebbe bastato un punto, ma pensiamo al Castiadas. Abbiamo vinto le ultime tre gare in casa e lo spareggio in casa ci aiuta, perché abbiamo la possibilità di due risultati a favore dopo 120 minuti. Tutte le partite, poi, vanno affrontate e giocate. Spinola ha fatto una buona partita, ha fatto tutto quello che gli avevo chiesto, è uscito per un piccolo affaticamento ma non è nulla di grave. Ovviamente il rammarico di non aver fatto risultato ad Anzio c’è, ma ora dobbiamo guardare avanti e a questi playout con fiducia. Il pareggio di Spinola è stato provvidenziale per rimettere subito in piedi il match, ma l’unico rammarico di oggi è non averla chiusa: abbiamo concesso un paio di situazioni agli ospiti, ma potevamo chiuderla prima”.

Così Antonino Piriottu, prodotto del vivaio torresino, oggi lanciato dal 1′: “Abbiamo vinto per noi, perché stiamo lavorando bene e ci stiamo impegnando tanto. Siamo contenti anche per i tifosi, ci dà morale per domenica. Giocare la partita decisiva in casa è importante, sia per avere più energie fisiche e mentali evitandoci trasferte, che per avere l’affetto del pubblico. Ci meritiamo questa salvezza, potevamo e dovevamo fare meglio, ma non ci piangiamo addosso. Nel derby daremo tutto”.

Le parole di Mattia D’Alessandro. “Sappiamo dell’importanza della prossima gara e oggi eravamo motivati a fare i tre punti per giocare in casa i playout. Non vogliamo ripensare ai punti che abbiamo perso per strada perché ora quello che dobbiamo fare è conquistare questa salvezza. Certo che c’è un po’ di rammarico ma ora dipende da noi. Faremo tutto quello che sarà necessario perché lo dobbiamo a questa piazza e a noi stessi. Giocare in casa è importante, i risultati dicono che c’è una Torres formato casa e una formato trasferta, potrebbe aiutarci essere tra le mura amiche nella gara decisiva della stagione”.

dall’inviato a Sassari Francesco Aresu

 

TAG:  Serie D