RIS, Sordo-Marti in testa dopo il Day 2

Seconda giornata scoppiettante al Rally Italia Sardegna con diversi colpi di scena e cambi in vetta.

Dopo l’antipasto del giovedì sera con la SS di Ittiri vinto dai pluricampioni del mondo Ogier-Ingrassia su Citroën, al comando della seconda giornata si trovano gli spagnoli Sordo-Marti (Hyundai) balzati al comando sulla seconda ripetizione della Castelsardo, in realtà non disputata a causa dell’intervento dell’ambulanza per uno spettatore. Gli iberici hanno approfittato dell’uscita di strada di Latvala-Anttila, usciti di scena per i danni conseguenti a un capottone. Il primo leader di giornata sono stati però i finnici Suninen-Lehtinen (Fiesta) che hanno poi chiuso al service park di Alghero in piazza d’onore. Terzo posto per gli Estoni Tanak-Jarveoja su Toyota, sfavoriti dalla posizione di partenza nella prima giornata. Seguono Mikkelsen, Evans, Meeme e il vice campione del mondo Neuville che ha commesso qualche errore, ma è lontano dal podio di 46″.

Tra gli iscritti al campionato italiano, vittoria in Gara 1 per Crugnola-Ometto (Skoda Fabia), mentre nella serie tricolore dedicata alla terra successo per i francesi Consani-De la Hoye anche loro a bordo di una vettura della casa ceca. Prima posizione tra gli equipaggi sardi per Marrone-Fresu (Peugeot 208 T16) nonostante la perdita della slitta sulla seconda ripetizione della Tergu-Osilo. Le speciali di Tula, Castelsardo, Tergu-Osilo e Monte Baranta hanno mietuto diverse vittime tra gli iscritti alla corsa , con oltre 30 ritiri. Sabato e domenica le giornate decisive do gara con le speciali sul Monte Acuto e la conclusione sull’Argentiera e Cala Flumini.

Matteo Porcu

TAGS:

Sponsorizzati