Sardara: “A Torino per un triennio, ma…”

Stefano Sardara ha spiegato a La Gazzetta dello Sport le modalità del passaggio da Cagliari a Torino della Dinamo Academy.

“L’intesa con la cordata “Una Mole a canestro” è stata veloce e trasparente- ha dichiarato il patron sassarese. Saremo io e la mia organizzazione a guidare le scelte strategiche nei primi tre anni, via via ci sarà un graduale passaggio di quote societarie. A partire dal 2022/2023 il club sarà tutto della città di Torino. L’obiettivo è quello di formare una squadra subito competitiva”.

Nel caso la Reale Mutua riuscirà a centrare la promozione al primo colpo, la Dinamo sarà costretta a cedere per conflitto d’interessi, in quanto non si possono avere due squadre della stessa proprietà nello stesso campionato: “È presente una clausola che prevede la cessione del club al 100% nell’accordo- assicura Sardara. Scelte tecniche? Faremo più in là le nostre valutazioni”.

La nuova squadra potrebbe riavere nel proprio roster Peppe Poeta come filo conduttore rispetto al passato, ma non è da escludere anche la presenza di Galbiati in panchina nonostante il coach della salvezza della defunta Cagliari Alessandro Iacozza sia ancora il prescelto.

Sponsorizzati