agenzia-garau-centotrentuno
Antonio Caracciolo, capitano del Pisa | Foto Pisa Calcio

Sardi on the Road | Caracciolo e Congiu goleador, ancora a segno Mesina e Virdis

Scopri il nostro canale su Telegramle-notizie-di-centotrentuno-su-telegram

Quarto appuntamento con la rubrica che si occupa dei giocatori sardi sparsi nei vari campionati internazionali e nazionali. 

[IMPORTANTE: segnalate sulle nostre pagine social gli eventuali giocatori non presenti nella lista]


SERIE A

Nicolò Barella (Inter): il centrocampista scuola Cagliari è “dominante” (cit. Gazzetta dello Sport) nel successo europeo contro lo Sheriff ed è il migliore in campo anche nell’1-1 interno contro la Juventus. È davvero l’uomo in più dell’Inter versione Inzaghino. 

Nicola Murru (Sampdoria): assiste dalla panchina al ritorno alla vittoria dei blucerchiati nel derby ligure contro lo Spezia.

Salvatore Sirigu (Genoa): nella gara del suo ritorno a Torino non può nulla contro la furia granata, evitando almeno l’umiliazione del quarto gol.


ESTERO

Dario Del Fabro (RFC Seraing): in panchina nell’1-3 casalingo contro il Charleroi.


SERIE B

Mauro Vigorito (Cosenza): a Benevento dice di no al corregionale Sau poco dopo la mezzora, poi per pochi centimetri non arriva sul cross di Lapadula per il vantaggio di Barba che apre il tris giallorosso. 

Aldo Florenzi (Cosenza): in panchina nella netta sconfitta di Benevento (3-0).

Salvatore Burrai (Perugia): fuori per infortunio nello 0-0 di Lecce.

Antonio Caracciolo (Pisa): il primo gol stagionale del capitano del Pisa, grazie a un ottimo colpo di testa sulla punizione di Beruatto, non basta ai nerazzurri per portare a casa i tre punti per una papera incredibile di Nicolas. 

Giuseppe Mastinu (Pisa): in panchina nell’1-1 con il Pordenone. 

Marco Mancosu (Spal): l’ex Lecce non lascia il segno nell’1-1 casalingo contro il Como di Cerri e Luvumbo (1-1).

Marco Sau (Benevento): ipnotizzato da Vigorito non riesce a segnare il vantaggio per le Streghe, poi avvia l’azione del 2-0 chiusa dal solito Lapadula, con un perfetto filtrante in area per Letizia. 


SERIE C

Daniele Giorico (Triestina): dentro nella ripresa della sfida vinta dagli alabardati contro il Mantova (2-1) in infrasettimanale, mentre è titolare (e ammonito) nel ko di misura contro il Renate.

Andrea Cocco (Seregno): a segno su colpo di testa nell’impegno infrasettimanale contro la Virtus Verona (1-3, suo il gol dei lombardi), un quarto d’ora abbondante nel successo esterno con l’Albinoleffe (0-1). 

Nicholas Izzillo (Trento): in campo nella ripresa nella sconfitta infrasettimanale contro la Feralpisalò (1-2), dentro dall’inizio nel ko esterno con il Legnago (1-0).

Gianluca Contini (Legnago): entra nella ripresa contro la Pro Patria ma non riesce a lasciare il segno, sfiora un gran gol in girata nel successo interno contro il Trento (1-0). 

Mattia Pitzalis (Legnago): male nella sconfitta interna contro la Pro Patria, decisamente meglio nel successo sul Trento. 

Mattia Muroni (Reggiana): una decina di minuti nel big match casalingo contro l’Ancona Matelica (3-1), resta in panchina nel 2-2 di Pontedera. 

Stefano Guberti (Siena): il capitano bianconero subentra al 15’ della ripresa nel ko esterno di Viterbo (2-0), mentre è titolare nell’ultima sfida con Gilardino in panchina, ma è costretto a lasciare il campo poco prima dell’intervallo contro il Pescara (1-1).

Riccardo Daga (Viterbese): l’ex Cagliari è titolare nella vittoria infrasettimanale contro il Siena e pure nella sconfitta di Lucca, dove è il migliore dei suoi grazie anche a una grande parata al 43’ su Semprini. 

Federico Marigosu (Grosseto): dentro nella ripresa nell’1-1 con il Teramo, anche nel 5-0 contro l’Imolese il trequartista di Decimomannu entra nel secondo tempo a risultato ampiamente compromesso, prima del triplice fischio trova anche il cartellino giallo. 

Davide Arras (Grosseto): apre le danze nel turno infrasettimanale contro il Teramo con un gran gol dal limite (controllo col destro e immediato rasoterra mancino all’angolino), mentre non riesce a farsi apprezzare nell’imbarcata dei toscani a Imola, in cui lascia il posto al corregionale Marigosu dopo un’ora di gioco. 

Riccardo Doratiotto (Montevarchi): buon debutto da ex per il classe 1999 nella sconfitta interna contro l’Olbia, poi soltanto 2 minuti nel ko di Pistoia. 

Francesco Bombagi (Catanzaro): tra i pochi a salvarsi nella sconfitta infrasettimanale di Latina (2-0), fuori all’intervallo nel ko interno contro il Monopoli.

Luca Gagliano (Avellino): pochi minuti nel 2-2 di Catania, contro la Paganese va in gol in mischia su calcio d’angolo nel recupero del secondo tempo, dopo averlo sfiorato per due volte qualche minuto prima con un colpo di testa e con un mancino dal limite messo in angolo da Baiocco.

Riccardo Idda (Virtus Francavilla): non riesce a evitare la sconfitta di misura con il Palermo (1-0) nell’infrasettimanale, mentre è ottima la sua prova nel bel successo interno sul Bari (3-0).

Francesco Dettori (Picerno): pochi minuti nella vittoria interna sul Monterosi (2-0), resta in panchina nell’1-1 di Campobasso. 

Filippo Mascia (Latina): in panchina contro il Catanzaro, l’ex Torres torna titolare nella sconfitta esterna di Potenza (2-1), ma non riesce a lasciare un’impronta sulla gara.

Pietro Ladu (Campobasso): ancora ai box per l’infortunio alla spalla patito in estate.


SERIE D

Andrea Demontis (Imperia, A): fuori per problemi fisici contro Varese e Derthona.

Roberto Cappai (Città di Varese, A): ancora ai box per infortunio.

Antonio Mesina (Sestri Levante, A): doppio impegno per i liguri, prima sconfitti di misura contro il Chieri con gol dell’ex Torres e Arzachena Ponsat, mentre nell’1-1 contro il Novara il dorgalese trova il suo quinto sigillo in sette partite con un destro di rapina in area piemontese. 

Niccolò Cabras (PDHAE, A): in panchina contro Derthona e Casale.

Matteo Cossu (Vado, A): l’ex Olbia subentra nei due pareggi contro la Lavagnese (1-1) e Fossano (2-2). 

Francesco Virdis (Asti, A): il bomber di Bono va a segno sia nell’infrasettimanale con il Ligorna con un preciso piatto destro dal limite, poi firma il rigore del pari di Varese (entrambe 1-1). 

Gioele Deiana Testoni (Asti, A): l’ex Muravera torna in campo dopo il brutto infortunio al braccio subentrando nella ripresa della sfida di Varese a Toma. Solo in panchina il mercoledì contro il Ligorna.

Ignazio Carta (Desenzano Calvina, B): titolare fisso nelle due vittorie contro Castellanzese (1-2) e Legnano (4-0) che blindano il primo posto dei bresciani. 

Mario Chessa (Castellanzese, B): fuori per infortunio nella doppia sfida contro Desenzano e Ponte San Pietro. 

Simone Solinas (Campodarsego, C): in panchina nel ko interno con il Montebelluna (2-3).

Alessandro Aloia (Ghiviborgo, D): a riposo nell’1-1 interno contro il Progresso, torna titolare nella sconfitta in trasferta contro la Sanmaurese (1-0).  

Michele Pisanu (Arezzo, E): dentro al 55’, l’ex Torres e Latte Dolce non riesce ad aiutare i granata a evitare il pesante ko contro il Gavorrano (4-1).

Fabio Mastino (Arezzo, E): anticipato da Arduini nel provvisorio 1-0, affonda come tutta la difesa nel definitivo 4-1.  

Paride Pinna (Arezzo, E): out nella sconfitta con il Gavorrano. 

Stefano Sarritzu (Flaminia, E): titolare nella bella vittoria per 2-1 sullo Scandicci, avvia l’azione del raddoppio dei bianchi laziali.

Fabio Fredrich (Notaresco, F): fuori dai convocati nella sconfitta contro la Vastese.

Giuseppe Ghiani (Nereto, F): 90 minuti per il terzino scuola Cagliari nel ko contro il Pineto (2-0).

Andrea Congiu (Matese, F): secondo gol stagionale per l’ex Torres che avvia la clamorosa rimonta contro il Castelnuovo con un gran colpo di testa da centravanti a due minuti dal termine, prima del 2-1 al 96’ segnato da Iannetta. 

Andrea Feola (Casertana, H): fuori per infortunio nella vittoria contro il Gravina (5-1) e nel ko interno contro il Cerignola (0-1). 

Davide Piga (Rotonda, H): out dai convocati contro Sorrento e Fasano. 

Andrea Cadili (Acireale, I): titolare nel doppio successo per 2-0 dei granata siciliani, prima in casa sul Giarre poi con il Troina. 

Samuele Spano (Trapani, I): dentro nella ripresa nel 4-1 sul Santa Maria Cilento, parte titolare nella sconfitta contro la Sancataldese, in cui lascia il campo al 50’. 

Fabio Oggiano (Gelbison, I): in campo per un quarto d’ora nel successo contro il Lamezia Terme (1-2), è titolare e tra i trascinatori nel successo di misura sul Portici che regala il primo posto ai cilentani.


Francesco Aresu

Al bar dello sport

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti