Peralta e Nuvoli fanno gioire Olbia e Arzachena

Preziosa vittoria dell’Olbia nella giornata numero 30 del campionato di Serie C. Gli uomini di Filippi espugnano il Piemonte e battono il Gozzano 0-1: decide la rete segnata da Peralda al 32′ del primo tempo. Una splendida conclusione a tempo quasi scaduto della bandiera Nuvoli ha invece regalato il secondo successo consecutivo all’Arzachena che prevale sulla Pro Patria al “Biagio Pirina”.

Gozzano-Olbia: Dopo una prima mezz’ora soporifera, Peralta illumina il Silvio Piola di Vercelli: l’ex Pisa si accentra e lascia partire un sinistro imparabile per Casadei. Il sorprendente trio d’attacco schierato oggi da Filippi composto da Peralta, Maffei, Senesi, appare vivace e, in chiusura di primo tempo, confeziona un’azione fluida con la conclusione dell’ex Cynthia che sorvola di poco la traversa.

La reazione piemontese arriva nella ripresa con Messias che prima spara sul palo dalla distanza e poi tenta di beffare Van der Want con la punta e il pallone termina a lato. Al 55′ episodio chiave della gara: Emiliano interviene duramente su Senesi e viene espulso dall’arbitro Angelucci. L’Olbia prende campo e cerca il raddoppio: Casadei è autore di una provvidenziale uscita bassa su Germi, pochi istanti dopo è Pennington a sfiorare il palo con un bel diagonale e infine è ancora Peralta a scaldare i guantoni dell’estremo difensore piemontese con una conclusione dalla distanza. All’82’ Messias, il migliore per distacco dei suoi, ci riprova dai 25 metri con un insidioso tiro a giro di sinistro, Van der Want si allunga e devia in angolo. È l’ultimo grande brivido per l’Olbia che torna alla vittoria in trasferta dopo il 3-4 alla Carrarese dell’ottobre scorso.

Gozzano-Olbia 0-1 | 30ª giornata di Serie C Girone A – Stadio Silvio Piola di Vercelli

Gozzano: Casadei; Gigli, Mangraviti, Grossi (46′ Palazzolo); Petris, Gemelli, Emiliano, Messias, Evans (67′ Tuminelli); Bruschi (52′ Secondo), Carletti (74′ Libertazzi ). A disposizione: Viola, Manè, Romeo, Salvestroni, Acunzo, Bruzzaniti, Rizzo, Venturi. Allenatore: Soda

Olbia: Van der Want; Pinna, Iotti, Bellodi, Pisano; Vallocchia, Gemmi, Pennington; Peralta; Maffei (74′ Ragatzu), Senesi (81′ Caligara). A disposizione: Romboli, Pitzalis, Della Bernardina, Ceter, Biancu, Muroni, Cotali. Allenatore: Filippi

Arbitro: Angelucci di Foligno

Marcatori: 32′ Peralta

Ammoniti: Messias (G), Gemelli (G), Peralta (O), Pisano (O)

Espulsi: 55′ Emiliano (G)

 

Arzachena-Pro Patria: Poche emozioni nel primo tempo del “Pirina”: gli ospiti provano a colpire con i piazzati con i ragazzi di Giorico che provano a offendere con più decisione rispetto agli avversario. La grande chance arriva al 42′ con Gatto che non sfrutta un regalo di Mangano concludendo male verso la porta difesa da quest’ultimo. Nella ripresa gli smeraldini partono benissimo con Andrea Sanna che impegna in due occasioni il reattivo Mangano. La gara trascorre senza particolari occasioni da una parte e dall’altra fino al 92′: calcio d’angolo respinto con i pugni da Mangano, pallone che finisce tra i piedi di Nuvoli che lo scaraventa in rete scatenando il tripudio del Pirina.

Arzachena-Pro Patria 1-0 | 30ª giornata di Serie C Girone A – Stadio Biagio Pirina di Arzachena

Arzachena: Ruzittu; Arboleda, Moi, Baldan, Danese; Bonacquisti, La Rosa, Casini; Gatto (75′ Nuvoli), Sanna (94′ Manca), Cecconi. A disposizione Pini, Casula, Pola, Onofri, Porcheddu, Diop, Lolli, Pola. Allenatore: Mauro Giorico.

Pro Patria: Mangano; Molnar, Zaro, Boffelli; Mora (90′ Cottarelli), Gazo (70′ Colombo), Fietta, Disabato (70′ Ghioldi), Galli; Le Noci (75′ Santana), Mastroianni (70′ Parker). A disposizione: Tornaghi, Angelina, Marcone, Sane. Allenatore: Ivan Javorcic.

Arbitro: Marini di Trieste

Marcatori: 92′ Nuvoli

Ammoniti: Casini (A), Santana (PP)

 

Sponsorizzati